Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Tunisia: cooperazione e relazioni commerciali, Amendola a Tunisi

Ha discusso principalmente del rafforzamento delle relazioni commerciali, dell’avvio di nuove iniziative nel campo della cooperazione allo sviluppo e dell’avanzamento del dialogo sul progetto di interconnessione elettrica sottomarina tra Italia e Tunisia (ELMED), il sottosegretario agli Esteri Vincenzo Amendola nel corso della sua visita in Tunisia.

A segnalarlo è il notiziario della Farnesina, specificando che il sottosegretario si è incontrato con il ministro dello Sviluppo, degli Investimenti e della Cooperazione Internazionale, Yassine Brahim, e con il ministro dell’Energia e delle Miniere, Mongi Marzouk.

Nel corso della visita, l’esponente del governo ha ribadito la volontà dell’Italia di sostenere la Tunisia in tutti i settori della collaborazione bilaterale.

Amendola ha poi sottolineato la grande rilevanza – sia in termini di aumento degli investimenti italiani, sia di ritorno mediatico positivo sull’immagine della Tunisia – che avrà il Business Forum bilaterale dell’8 e 9 maggio a Tunisi, al quale parteciperà una numerosissima delegazione d’imprese e operatori italiani, guidata dal Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Paolo Gentiloni.

Il Sottosegretario, inoltre, ha rimarcato il deciso appoggio del Governo italiano nel rilancio dell’economia del Paese, e la piena disponibilità a farsi portavoce delle istanze tunisine in sede europea. In tal senso, ha affermato il Sottosegretario, va interpretata la nostra iniziativa lanciata pochi giorni fa, il Migration Compact, che prevede un rafforzamento della politica europea sui migranti basata su una nuova dinamica di dialogo con i Paesi dell’area mediterranea.

© Riproduzione riservata/Foto: esteri.it

Per approfondire:

La riforma della cooperazione, incanalando i tanti sforzi dedicati al continente, potrebbe aprire un varco verso la creazione e il rafforzamento di logiche di azioni integrate.

La riforma della cooperazione, incanalando i tanti sforzi dedicati al continente, potrebbe aprire un varco verso la creazione e il rafforzamento di logiche di azioni integrate.

 

 

La politica sta aprendo la strada, ma le imprese ancora tardano. Il punto sulle relazioni economiche tra Italia e Africa

La politica sta aprendo la strada, ma le imprese ancora tardano. Il punto sulle relazioni economiche tra Italia e Africa

 



__di


Pubblicato il


Leggi anche