Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Al Sudafrica i cali di energia costano cari

SUDAFRICA – I cali nella produzione di elettricità e le difficoltà nell’erogazione dell’energia in Sud Africa costano all’economia tra 1,7 miliardi e 6,8 miliardi di dollari ogni mese.

A sostenerlo è una presentazione da parte del servizio delle imprese pubbliche effettuata ieri di fronte al Parlamento sudafricano.

“Eliminazione del carico tra le fasi 1 e 3 costa all’economia tutta tra 20 miliardi di rand (1,69 miliardi dollari) a 80 miliardi di rand al mese” precisa la presentazione.

Un lieve miglioramento della situazione, ha spiegato un ministro del governo intervenendo ieri al dibattito, dovrebbe arrivare già alla fine dell’Estate quando dovrebbe entrare in produzione la nuova centrale elettrica a carbone realizzata dall’azienda energetica sudafricana Eskom a Medupi, che ha un potenziale per generare 800 megawatt di energia elettrica.

Medupi, la cui capacità totale installata è prevista per 4.764 MW una volta a regime completo, sarebbe la prima centrale elettrica che il Sudafrica ha costruito in 20 anni.

Per far fronte ai continui cali energetici, il governo sudafricano ha lanciato un programma di diversificazione delle fonti che prevede il ricorso a fonti fossili e rinnovabili.

Per approfondire:

 Un quadro completo della situazione economica, politica e sociale sudafricana.Un quadro completo della situazione economica, politica e sociale sudafricana.  Leggi il numero dedicato all'Energia. Schede, dati, interviste per capire le sfide  e le opportunità energetiche del continente.Leggi il numero dedicato all’Energia. Schede, dati, interviste per capire le sfide e le opportunità energetiche del continente.


__di


Pubblicato il


Leggi anche