Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Angola: nell’est del Paese è necessario costruire almeno 2000 km di nuove strade

E’ prioritario rimettere mano al settore delle strade nel paese, soprattutto realizzando nuovi collegamenti tra l’est dell’Angola e il resto delle province: a dirlo stato il direttore regionale dello Instituto de Estradas de Angola (INEA), Rafael Muteka, che, in un’intervista al principale quotidiano angolano O’Pais, ha parlato della “necessità di costruire 1.800 chilometri di nuove strade nella regione orientale del paese, comprendente le province di Moxico, Lunda-Norte e Lunda Sud”.

Muteka ha precisato al giornale che sebbene sia necessario costruire nuove strade che collegano l’Angola orientale alle altre province del paese e che esistano già i piani per la loro realizzazione, attualmente non ci sono le risorse finanziarie per l’attuazione di tali progetti.

Muteka hapoi aggiunto che oltre alle strade da realizzare ex novo ci sono altri 800 chilometri di strade in Angola orientale che hanno bisogno di riparazione, perché presentano un elevato stato di degrado in particolare sulle strade nazionali 240 (Dala- Coppie-Muconda), 171 (Cacolo- Cucubi-Xassengue), 170 ( Dala-Luma Cassai), 172 (Morieis-Chiluage-Cassai Sud) e 230 (Saurimo-Malange).

Il direttore regionale di INEA ha anche osservato che il recupero del tronco di Saurimo, Malange è ancora più pressante dal momento che è la principale via di accesso alla regione orientale del paese.

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

Il corso del greggio sui mercati internazionali ha affossato tutte quelle economie eccessivamente legate allo sfruttamento di questa risorsa, e l’Angola non ha fatto eccezione. Tuttavia, i nuovi scenari possono aprire anche nuove opportunità.



__di


Pubblicato il


Leggi anche