Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

tanazia railway

Tanzania: richiesto prestito alla banca BRICS per la ferrovia a scartamento standard

Il presidente della Tanzania John Magufuli ha chiesto al suo omologo sudafricano Jacob Zuma di intervenire presso la banca di sviluppo dei Paesi BRICS (Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica) per ottenere prestiti a tasso agevolato per finanziare la realizzazione della ferrovia a scartamento standard nel Paese.

Tanzania's President elect John Pombe Magufuli addresses members of the ruling Chama Cha Mapinduzi Party (CCM) at the party's sub-head office on Lumumba road in Dar es Salaam, October 30, 2015. REUTERS/Emmanuel Herman

Lo rendono noto i media tanzaniani, specificando che la richiesta è giunta nel corso di una visita di Zuma a Dar es Salaam.
“Il prestito a tasso agevolato ci consentirà di portare a termine alcune delle fasi di questo fondamentale progetto infrastrutturale – ha detto il presidente Magufuli – La Tanzania ha fatto molti sacrifici durante il periodo delle lotte per la liberazione nazionale in Africa australe e perciò ho chiesto al presidente Zuma di ricambiare usando la sua influenza presso gli altri Paesi BRICS per consentirci di accedere ai finanziamenti”.
Il progetto per la costruzione di una rete ferroviaria a scartamento standard prevede la realizzazione di 1215 chilomentri tra Dar es Salaam e i confini con Burundi e Rwanda da costruire in cinque fasi successive. I lavori per la realizzazione dei primi 300 chilometri di ferrovia tra Dar es Salaam e Morogoro sono cominciati ad aprile, hanno una durata prevista di 30 mesi e sono portati avanti da un consorzio costituito dalla società turca Yapi Merkez Insaat Ve Sanayi e dalla portoghese Mota-Engil.

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

cover_tanzania-212x300

La stabilità politica e le buone relazioni con i partner esterni hanno favorito l’afflusso di capitali. L’ingrediente aggiuntivo che renderà questo sviluppo ancor più consistente sta arrivando dallo sfruttamento del gas naturale e dall’aumento delle forniture di energia elettrica; più energia e più garanzie nella fornitura significa dare più forza all’industria manifatturiera locale.



__di


Pubblicato il


Leggi anche