Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

marocco-e-senegal

Agricoltura, pesca e trasporti aerei nella visita di Mohammed VI a Dakar

Circa 7000 agricoltori senegalesi beneficeranno di fondi per 4 milioni di euro mobilitati grazie al Marocco. E’ questo uno degli accordi raggiunti nel corso della visita in Senegal del re del Marocco Mohammed VI. Il sovrano marocchino ha incontrato il presidente senegalese Macky Sall confermando la grande attenzione del Paese nordafricano a sud del Sahara.

Oltre l’agricoltura, il Marocco favorirà la pesca e a tal fine è stato sottoscritto un memorandum d’intesa per la pesca del polpo.

Il fondo da 4 milioni di euro sarà garantito dalla Fondazione Mohammed VI (con un dono da un milione) e da sostegni finanziari del Credit agricole e della Banque centrale populaire. “Con la dotazione iniziale di 4 milioni, questo dispositivo – ha detto il ministro dell’Agricoltura marocchino, Aziz Akhannouch – faciliterà l’accesso al credito da parte dei piccoli agricoltori consentendo loro di sviluppare nuove attività”.

Soddisfazione è stata espressa dal ministro dell’Agricoltura del Senegal, Pape Abdoulaye Seck, secondo cui l’accordo consente di mettere in piazza un concreto strumento contro la povertà in ambito rurale.

Il Marocco ha poi donato 12 imbarcazioni che andranno in dotazione alla Guardia costiera e serviranno a rafforzare i dispositivi di controllo contro la pesca illegale

L’ultimo significativo punto in agenda è stata la discussione per una partnership tra Royal Air Maroc e Air Senegal Sa. Il ministro del Turismo e dei Trasporti senegalese, Manmouna Ndoye Seck ha confermato l’interesse di entrambe le parti a pervenire a un accordo strategico e ha annunciato nuove discussioni nel breve termine. [MS]

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

 cover-SITO-AgoSett-2016

Un hub per cinque continenti, diversificare sfruttando la geografia..Il Marocco ha ‘messo da parte’ i fosfati e scommesso sull’industria, sull’agricoltura e sullo sviluppo delle energie rinnovabili, ma soprattutto sulla propria posizione

Un hub per cinque continenti, diversificare sfruttando la geografia..Il Marocco ha ‘messo da parte’ i fosfati e scommesso sull’industria, sull’agricoltura e sullo sviluppo delle energie rinnovabili, ma soprattutto sulla propria posizione



__di


Pubblicato il


Leggi anche