Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Marocco: accordo per il nuovo terminal di TangeriMed II

Un accordo per la concessione di un nuovo terminal container è stato sottoscritto dall’autorità che gestisce il porto di TangeriMed e la società APM Terminals; la concessione è relativa a TangeriMed II, la nuova estensione del porto situato nel nord del Marocco e sono previsti  investimenti  da parte di APM Terminals per 8,5 miliardi  di dirham marocchini (circa 775 milioni  di euro).

Secondo i programmi, il terminal sarà operativo nel 2019 e gestirà a regime  un traffico di 4,2 milioni di container Twenty Equivalent Unit (MTEU). La superficie del terminal sarà di 76 ettari con 1600 metri di banchine; è prevista un’opzione per estendere l’area di ulteriori 18 ettari e 400 metri di banchine. La concessione avrà una durata di 30 anni.

APM Terminals è uno dei principali operatori di piattaforme container a livello globale e fa parte di AP Moller-Maersk Group. L’accordo è stato siglato dal presidente  di TangeriMed, Fouad Brini, e dall’amministratore delegato di APM Terminals, Kim Fejfer.

Per TangeriMed II i lavori preliminari sono stati completati nel corso del 2015. La seconda fase dei lavori  sarà invece avviata quest’anno. L’obiettivo perseguito dal governo di Rabat è quello  di consolidare la posizione del porto come hub di collegamento tra il continente africano e l’Europa, ma anche come snodo importante lungo le rotte est-ovest, tra Asia e America.

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

Un hub per cinque continenti, diversificare sfruttando la geografia..Il Marocco ha ‘messo da parte’ i fosfati e scommesso sull’industria, sull’agricoltura e sullo sviluppo delle energie rinnovabili, ma soprattutto sulla propria posizione

Un hub per cinque continenti, diversificare sfruttando la geografia..Il Marocco ha ‘messo da parte’ i fosfati e scommesso sull’industria, sull’agricoltura e sullo sviluppo delle energie rinnovabili, ma soprattutto sulla propria posizione



__di


Pubblicato il


Leggi anche