Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Mozambico: via libera a ENI per piano di sfruttamento gas naturale

Il Consiglio dei Ministri mozambicano ha approvato il piano di sviluppo del gruppo energetico italiano ENI per lo sviluppo del giacimento di gas naturale di Coral, nell’area 4 del bacino settentrionale di Rovuma.

Secondo quel che viene riportato in una nota diffusa da ENI stessa, l’approvazione riguarda la prima fase di sviluppo di 140 miliardi di metri cubi di gas (5 TCF) della scoperta di Coral, situata a oltre 2000 metri di profondità d’acqua e a circa 80 chilometri al largo della Baia di Palma, nella provincia settentrionale di Cabo Delgado.

Il piano di sviluppo è il primo in assoluto a essere per lo sfruttamento del gas naturale nel bacino di Rovuma e prevede la perforazione e il completamento di 6 pozzi sottomarini e la costruzione e l’installazione di un impianto galleggiante, tecnologicamente avanzato, di liquefazione e stoccaggio del gas naturale (FLNG) la cui capacità sarà di circa 3,4 milioni di tonnellate all’anno.

Il progetto è anche il primo, nel Bacino di Rovuma, ad aver conseguito la licenza ambientale (Environmental License), concessa nel settembre 2015 alla fine di un accurato processo che ha coinvolto le comunità locali e le autorità nazionali e che è risultato da un studio di valutazione di impatto ambientale e sociale (Environmental and Social Impact Assessment Study) condotto nel rispetto dei più elevati standard dell’industria.

“L’approvazione di oggi del piano di sviluppo di Coral è un passo storico per lo sviluppo dei circa 2.400 miliardi di metri cubi (85 TCF) di gas che abbiamo scoperto nel Bacino di Rovuma – ha detto l’amministratore delegato di ENI, Claudio Descalzi – e rappresenta una tappa fondamentale verso la decisione d’investimento finale del progetto, che prevede l’installazione del primo impianto galleggiante di liquefazione e stoccaggio del gas naturale nel continente africano”.[MV]

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

La politica sta aprendo la strada, ma le imprese ancora tardano. Il punto sulle relazioni economiche tra Italia e Africa

La politica sta aprendo la strada, ma le imprese ancora tardano. Il punto sulle relazioni economiche tra Italia e Africa

 



__di


Pubblicato il


Tags:

,

Leggi anche