Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Mozambico: torna a crescere la produzione di anacardi

Continua a crescere la produzione degli anacardi in Mozambico, un settore che sembra indirizzato a ritrovare i fasti del passato.

Lo riferisce la stampa locale, citando gli ultimi dati diffusi dall’Istituto nazionale degli Anacardi (Incaju), secondo i quali si prevede che il Mozambico produca 140.000 tonnellate di anacardi nell’anno di commercializzazione 2018/2019.

La provincia di Nampula è il principale produttore nazionale di anacardi, contribuendo da sola al  50%-60% della produzione totale nazionale, e secondo i dati diffusi dal quotidiano mozambicano O País l’attuale campagna di vendita del prodotto nella provincia ha già interessato circa 70 mila tonnellate di anacardi.

Il Mozambico è stato uno dei maggiori produttori al mondo di anacardi fino agli anni ’70, con rese storiche che si avvicinano a 200.000 tonnellate, e già allora la parte settentrionale del paese aveva un ruolo importante in questa produzione.

Dopo l’indipendenza del Paese, si è registrata  una profonda crisi nel settore, con le nazionalizzazioni che hanno portato alla chiusura di molti impianti di lavorazione, una materia prima sempre più scarsa a causa dell’invecchiamento dell’anacardio, così come malattie e parassiti. Col risultato che il Mozambico è scomparso dalla mappa internazionale dei produttori per anni.

L’impegno del governo nel rilanciare questa produzione sembra cominciare a dare i primi frutti e ad essere riuscito ad invertire la rotta.

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

Dopo il boom in cui sembrava un’economia pronta al grande balzo e la successiva crisi aggravata da sfavorevoli congiunture esterne ed errate valutazioni interne, il Mozambico prova a ripartire mantenendo questa volta i piedi ben piantati in terra



__di


Pubblicato il


Leggi anche