Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Mozambico: nel 2017 India primo importatore e Sudafrica primo esportatore

L’Istituto nazionale di Statistica del Mozambico ha diffuso i dati ufficiali relativi all’Import-Export del paese, facendo emergere alcune novità.

La prima è che nel 2017 è stata l’India (e non come consuetudine il Sudafrica) la principale destinazione per le esportazioni del Mozambico, con quasi il doppio del valore del paese al secondo posto, il Sud Africa.

Secondo l’Annuario statistico 2017, l’India ha acquistato beni del Mozambico per un valore di 103 156 milioni di meticais ovvero 1,6 miliardi di dollari, mentre il Sudafrica ha acquistato beni per 56 239 milioni di meticais, ossia 884 milioni di dollari.

La Cina è al quinto posto nella lista con 252 milioni di dollari in acquisti, mentre il Portogallo, ex potenza coloniale, ad un lontano 18 ° posto con 21 milioni di dollari.

Le esportazioni del Mozambico nel 2017 hanno raggiunto i 300.576 milioni di meticais o 4,7 miliardi di dollari, di cui l’India ha assorbito il 34,32% e il Sud Africa il 18,71%.

Le importazioni ammontano a 365.464 milioni di meticais o 5,7 miliardi di dollari, e presentano uno scenario molto diverso dall’export. Il primo paese da cui il Mozambico importa è il Sudafrica, con 1,6 miliardi di dollari, il 29,03% del totale, mentre l’India appare al quinto posto con 451 milioni di dollari o 7,85%.

Nella classifica degli importatori mozambicani, la Cina arriva al terzo posto con un fatturato di 493 milioni di dollari, pari all’8,59% del totale, mentre il Portogallo che si trova al settimo posto con 242 milioni di dollari (4,22%).

I principali prodotti esportati dal Mozambico sono stati carbone, lingotti e profili di alluminio, energia elettrica, gas naturale, tabacco, sabbie pesanti, legno, zucchero, banana e anacardi.

Le macchine guidano l’elenco dei prodotti importati, seguiti da gasolio, cereali, energia elettrica, automobili, benzina, medicinali, cemento idraulico, olio alimentare e birre.

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

Dopo il boom in cui sembrava un’economia pronta al grande balzo e la successiva crisi aggravata da sfavorevoli congiunture esterne ed errate valutazioni interne, il Mozambico prova a ripartire mantenendo questa volta i piedi ben piantati in terra



__di


Pubblicato il


Leggi anche