spot_img
0,00 EUR

Nessun prodotto nel carrello.

Africa: la cooperazione italiana vuole sostenere le piccole e medie imprese

di: Redazione | 30 Novembre 2015

AFRICA – “La Cooperazione italiana punta a sostenere la crescita delle piccole e medie imprese, soprattutto attraverso programmi di supporto all’imprenditoria femminile”. Lo ha detto ieri il direttore generale della Cooperazione italiana, Giampaolo Cantini, durante il convegno , intitolato: “Le dinamiche e le prospettive dell’Africa sub-sahariana, alla luce dei progressi conseguiti dal continente negli ultimi anni”.
Nel 2014, ha detto Cantini, l’Italia ha speso in Africa circa 80 milioni sul canale bilaterale e multilaterale, incluse le emergenze. Dal 2000 al 2015, ha aggiunto, “il numero delle persone che vivono sotto la soglia della povertà estrema si è dimezzato, come anche il tasso di mortalità infantile”. Allo stesso tempo, “è raddoppiato il numero dei bambini che hanno accesso a un’istruzione”. Tuttavia, ha sottolineato Cantini, “c’è ancora spazio per il rafforzamento dei settori della sanità e dell’istruzione”.
I risultati positivi dell’iniziativa  Italia-Africa, lanciata dalla Farnesina, sono stati sottolineati da Raffaele de Lutio, Direttore Centrale per i Paesi dell’Africa Sub-sahariana presso la Direzione generale per la mondializzazione e le questioni globali.
L’evento di ieri è stato realizzato in collaborazione con il Centro studi e ricerche Idos e il Centro piemontese di studi africani.
Per approfondire:

La politica ha aperto la strada, ma le imprese ancora tardano. Il punto sulle relazioni economiche tra Italia e Africa
La politica ha aperto la strada, ma le imprese ancora tardano. Il punto sulle relazioni economiche tra Italia e Africa

Articoli correlati

- Ascola la collana di podcast dell'Agenzia ICE -spot_img

Rubriche