Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Uganda: a Saipem la progettazione della raffineria di Hoima

L’italiana Saipem ha ottenuto l’incarico di progettazione ingegneristica (front end engineering design-FEED) della raffineria di Hoima, nel bacino petrolifero di Albertine in Uganda.

In base a quel che viene reso noto, l’assegnazione a Saipem è stata fatta dal consorzio incaricato dal governo di Kampala di realizzare la raffineria e che è composto da due società di Mauritius, la Yaatra Africa e il gruppo Lionworks, dalla compagnia petrolifera nazionale ugandese UNOC, dalla società Nuovo Pignone International, sussidiaria in Italia della statunitense General Electric, e dalla stessa Saipem.

Per Saipem il contratto vale 68 milioni di dollari, con i lavori che avranno una durata prevista di 17 mesi mentre l’entrata in produzione della raffineria è prevista per il 2020.

La raffineria, progettata per una capacità di 60.000 di greggio al giorno, costituirà un polo per i prodotti raffinati destinati al mercato dell’Africa Orientale.

Il progetto è rivolto a creare una maggiore indipendenza per il mercato nazionale ugandese e alla riduzione dell’importazione di petrolio e prodotti raffinati da altri Paesi.

Per Saipem l’Uganda rappresenta l’accesso a un nuovo mercato: finora l’Africa orientale non rientrava fra i mercati dell’azienda, tradizionalmente più attiva nei Paesi dell’Africa settentrionale e centro-occidentale come per esempio Nigeria, Repubblica del Congo e Angola.

Per approfondire:

Agroindustria, energia, infrastrutture (nelle sue varie declinazioni), il settore dell’ambiente e quello farmaceutico sono i principali temi al centro di questo Quaderno di Africa e Affari dedicato all’Uganda e alle opportunità che questo Paese membro della Comunità dell’Africa orientale (Eac) offre.



__di


Pubblicato il


Leggi anche