Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Costa d’Avorio: AfDB finanzia il quarto ponte di Abidjan

La Banca africana di sviluppo (AfDB) ha annunciato ieri di aver finalizzato il finanziamento al governo della Costa d’Avorio che consentirà di avviare i lavori per la realizzazione del quarto ponte sulla laguna di Abidjan, capitale commerciale e cuore economico del paese.

Lo riferisce la stessa Banca in una nota nella quale si precisa che il ponte collegherà la popolosissima zona di Yopougon (conosciuta anche come Yop City uno dei 12 quartieri di Abidjan che conta da solo 2 miloni di abitanti) e la sua periferia con il quartiere di Plateau, cuore economico della città, e con l’autostrada del Nord, l’unico asse maggiore a nord di Abidjan, e finora unica via di accesso a Yopougon.

La Banca precisa di aver approvato un finanziamento di 103 miliardi di franchi CFA, ovvero 150 milioni di euro, a fronte di un costo totale dell’opera stimato in 142 miliardi di franchi CFA (216 milioni di euro), il progetto coprirà anche la laguna di Ebrié e i lavori è previsto che dureranno 30 mesi. Una volta completato dovrebbe essere utilizzato da circa 70.000 veicoli dovrebbero usarlo al giorno.

Il ponte collegherà tre quartieri vitali della città: Yopougon con Adjamé e Plateau, attraverso la zona di Attécoubé con un ponte sulla baia del Banco.

Il progetto copre una lunghezza totale di 7,2 km con tre sezioni: quella di Yopougon che comprende una carreggiata a 2×3 corsie separate da un TPC di 20 metri e che sarà la zona di incrocio del secondo treno urbano di Abidjan; tre svincoli sulle strade principali che sovrastano il ponte nel distretto di Yopougon e la realizzazione di un casello per il pedaggio di pedaggio per una lunghezza di 850 metri ad  Attécoubé.

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

Con l’archiviazione nel 2012 della fase più acuta della crisi politica e sociale iniziata dieci anni prima, la Costa d’Avorio ha innestato una marcia che pare inarrestabile, benché le sfide non manchino.

Un numero dedicato alla Banca africana di sviluppo (AfDB), che sta diventando sempre di più anello di congiunzione tra mondo privato e settore pubblico, finanziando i grandi lavori necessari a colmare il gap continentale.



__di


Pubblicato il


Leggi anche