Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Sudafrica: Enel Green Power annuncia finanziamento per cinque impianti eolici

Enel Green Power RSA, la controllata sudafricana del Gruppo Enel per le energie rinnovabili, ha sottoscritto tutti gli accordi di finanziamento per un portafoglio di cinque nuovi progetti eolici in Sudafrica.

A segnalarlo è la stessa società specializzata in energie rinnovabili, da cui si apprende che l’investimento totale ammonta a circa 1,2 miliardi di euro, di cui circa 230 milioni di capitale conferito dallo stesso Gruppo Enel mentre il restante 80%, pari a un importo massimo di 950 milioni di euro, saranno concessi dagli istituti sudafricani Nedbank e Absa.

In base a quel che viene reso noto, i  cinque impianti – Nxuba, Oyster Bay, Garob, Karusa e Soetwater – hanno una capacità di circa 140 MW ciascuno per una capacità totale di circa 700 MW. 

Dopo la firma di questi accordi, che sancisce il cosiddetto “financial close”, i lavori di costruzione del primo progetto, quello di Nxuba, dovrebbero iniziare entro la fine del 2018.

“La chiusura dei contratti di finanziamento relativi a cinque importanti progetti eolici in Sudafrica segna una tappa importante che conferma la continuità del nostro impegno verso il settore sudafricano delle rinnovabili, in un contesto di sviluppo sostenibile – ha detto l’amministratore delegato di enel Green Power, Antonio Cammisecra – Enel Green Power sosterrà questi processi attraverso una produzione energetica senza emissioni in partnership con azionisti locali e in collaborazione con le comunità, in linea con la nostra visione a lungo termine di creazione di valore condiviso”.

I progetti di Garob, Karusa e Soetwater saranno realizzati nella provincia del Capo Settentrionale, mentre i parchi eolici di Oyster Bay e Nxuba saranno costruiti nella provincia del Capo Orientale.

I cinque parchi eolici sono stati aggiudicati nella quarta fase del programma REIPPPP (Renewable Energy Independent Power Producer Procurement Programme) del Governo sudafricano. In ogni progetto è prevista la partecipazione di un socio locale di minoranza.

Dopo l’avvio dei lavori di Nxuba, la costruzione di Oyster Bay e Garob dovrebbe iniziare entro il primo semestre del 2019, mentre quella di Soetwater e Karusa dovrebbe avvenire nel secondo semestre dello stesso anno. Nxuba dovrebbe entrare in esercizio nel secondo semestre del 2020, Oyster Bay nel primo semestre del 2021, mentre Garob, Soetwater e Karusa nel secondo semestre del 2021. Entro il 2021 dovrebbero entrare a regime tutti e cinque i parchi eolici, portando a oltre 1,2 GW la capacità installata totale di Enel Green Power in Sudafrica. Una volta entrati in esercizio, i cinque progetti dovrebbero produrre all’incirca 2,6 TWh all’anno, evitando l’immissione in atmosfera di circa 2,7 milioni di tonnellate di CO2 all’anno.

In Sudafrica, Enel Green Power gestisce oltre 520 MW di impianti eolici e solari, ovvero il parco eolico di Nojoli da 88 MW e quello di Gibson Bay da 111 MW nella provincia del Capo Orientale, nonché gli impianti fotovoltaici di Paleisheuwel (82,5 MW, nella provincia del Capo Occidentale); Tom Burke (66 MW, nella provincia di Limpopo); Upington (10 MW) e Adams (82,5 MW), entrambi situati nella provincia del Capo Settentrionale; infine Pulida (82,5 MW), nella provincia di Free State.

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

Le energie rinnovabili rappresentano, insieme al gas, il futuro della produzione di energia in Africa. Dall’Africa Australe a quella Orientale, passando per quella Occidentale i paesi africani si stanno dotando di strumenti per spingerne l’uso.



__di


Pubblicato il


Leggi anche