Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Sentitevi liberi di improvvisare sull’Africa

Ma perché tutti si sentono in diritto di improvvisarsi esperti di Africa? Io mi occupo di questo continente ormai da più di tre lustri e mai, dico mai, ho avuto la sensazione di capirci qualcosa. Troppo grande, troppo variegato, troppo veloce nei suoi scatti (non importa se in avanti o indietro) per incasellarlo, inquadrarlo, fotografarlo.

L’Africa è un treno in corsa, magari disordinata e confusa, ma sempre in corsa. Provate a fare una foto a un treno in corsa. Non ne otterrete che un’immagine sfocata. Eppure in un’epoca e in un Paese in cui l’improvvisazione a tutti i livelli appare ormai sdoganata, chiunque si sente in diritto di fare e dire qualsiasi cosa. Poco importa se fino al giorno prima ci si è occupati di tutt’altro tema o di tutt’altra zona del pianeta. Quanti sono i soggetti istituzionali, politici, economici, in grado di smascherare un improvvisatore? O di riconoscere, con umiltà, la propria non competenza su questa zona di mondo? Ed ecco che si innalzano a verità assolute luoghi comuni o informazioni frammentarie prese a destra e a manca.

Nel teatrino italico ci si può tranquillamente improvvisare consulenti sull’Africa, editori sull’Africa, giornalisti sull’Africa, avvocati sull’Africa, università sull’Africa. Peccato che poi l’Africa, così come la vita, a un certo punto presenterà un conto reale da saldare. Ma nel frattempo gli improvvisatori avranno sicuramente già cambiato obiettivo.



Pubblicato il


Leggi anche

  • Aiutiamoli a casa loro? Se è l’Africa ad aiutare l’Italia Letta attraverso la lente dell’immigrazione, particolarmente al centro delle cronache nazionali in questa calda estate da poco passata, l’Africa che raccontiamo ogni mese su ‘Africa e […]
  • Perché il 2016 sia l’anno dell’Italia È stato un anno complicato per molti paesi africani quello che si è appena chiuso. Il continente è cresciuto, in alcuni casi mantenendo se non migliorando le attese - è il caso per esempio […]
  • Addio a Calchi Novati, una vita per l’Africa Il 2017 è iniziato con una notizia molto triste per chi in Italia si occupa di Africa. La notizia è quella della morte del professor Gian Paolo Calchi Novati. Punto di riferimento per la […]
  • Per una cooperazione finalmente win – win Questo numero di ‘Africa e Affari’ è dedicato alla cooperazione allo sviluppo e in particolare agli effetti della riforma legislativa approvata quasi due anni fa. Innegabile è il ruolo […]
  • Trump visto da qui Il rapporto tra il neo-eletto presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, e l’Africa non sembra cominciare con il piede giusto. Come in ogni parte del mondo, anche il continente africano […]
  • Un nuovo anno, una nuova Africa Gli Ape/Epa, i Millenium Development Goals (Mdg), Expo: questo 2015 appena iniziato sembra destinato a segnare un punto di svolta per l’Africa, soprattutto per le sue relazioni con il […]