Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Africa: fondi europei per sviluppare sistemi solari off-grid

AFRICA – La Banca europei degli investimenti (BEI) ha siglato un accordo per finanziare con 25 milioni di euro la società statunitense d.light con l’obiettivo di rafforzare l’accesso all’energia in Africa attraverso lo sviluppo di sistemi solari che non richiedono il collegamento alla rete elettrica.

A segnalarlo è stata la stessa BEI, specificando che i fondi consentiranno a d.light di sviluppare il progetto per l’installazione di kit solari – che includono, oltre a pannelli e lampade, anche la possibilità di collegare altri dispositivi a basso consumo di energia come radio e tv – nei Paesi dell’Africa sub-sahariana con l’obiettivo di raggiungere 10 milioni di installazioni entro i prossimi cinque anni.

“Sono lieto che la BEI abbia sottoscritto questo nuovo finanziamento per un progetto solare off-grid che avrà un impatto economico e sociale importante – ha detto il vicepresidente della BEI, Ambroise Fayolle – Siamo determinati ad attuare l’accordo sul clima di Parigi e a cooperare per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile, in particolare quando si tratta di garantire l’accesso a un’energia sostenibile, affidabile e sostenibile per tutti. Con la sua competenza tecnica e finanziaria unica nel supporto dei progetti solari, la BEI mobiliterà nuovi investimenti per lo sviluppo delle energie rinnovabili in Africa”.

In base a quel che viene reso noto, l’installazione di questi sistemi solari off-grid con d.light avverrà inizialmente in Etiopia, Kenya, Nigeria, Tanzania e Uganda.

Per approfondire:

Le energie rinnovabili rappresentano, insieme al gas, il futuro della produzione di energia in Africa. Dall’Africa Australe a quella Orientale, passando per quella Occidentale i paesi africani si stanno dotando di strumenti per spingerne l’uso.



__di


Pubblicato il


Leggi anche