Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Mali: fissate a fine luglio le elezioni presidenziali

Il primo turno delle elezioni presidenziali in Mali si terrà il prossimo 29 luglio: ad annunciarlo è stato il primo ministro Soumeylou Boubeye Maiga.

Entrato in carica lo scorso 30 dicembre, Maiga ha dichiarato che “sono in corso operazioni di messa in sicurezza nella regione centrale del paese”, soprattutto in vista del voto.

“Già dalla prossima settimana più di 760.000 euro saranno sbloccati per sostenere interventi dell’esercito e nuovi equipaggiamenti saranno messi a disposizione delle forze armate nella regione centrale”, ha detto il capo del governo.

In base al nuovo piano di sicurezza integrata varato nel 2017, in tutto 4mila militari saranno dispiegati nella regione centrale di Mopti.  Nelle scorse settimane una trentina di gendarmi hanno disertato e sono stati arrestati a Bamako, anche per aver criticato la gerarchia militare e denunciato il malgoverno.

Durante la visita a Mopti, Maiga ha parlato del dialogo nazionale e della politica della mano tesa del governo nei confronti di quanti “consegneranno le armi, ma non hanno le mani piene di sangue”.

E’ all’esame del governo un progetto di legge sull’intesa e la riconciliazione nazionale, che prevede anche la liberazione di alcuni insorti.

Intere regioni del Mali sono ancora fuori dal controllo dell’esercito maliano e delle truppe straniere dispiegate nel paese dal 2013, colpite da attacchi di gruppi armati di matrice jihadista. Gli attentati si sono spostati dal nord verso il centro sud del paese, fino a raggiungere i vicini Niger e Burkina Faso. Nonostante la firma di un accordo di pace nel giugno 2015, il processo di riconciliazione nazionale è pressoché fermo. [InfoAfrica/AGI]

Per approfondire:



__di


Pubblicato il


Leggi anche