Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Tunisia: finanziamenti turchi per il settore tessile

La Exim Bank turca ha concesso un finanziamento di 20 milioni di dollari per progetti nel settore tessile in Tunisia. Lo ha reso noto ieri l’ambasciatore turco a Tunisi, Omar Farouk Dogan, intervenendo a un forum dedicato alla cooperazione tra i due Paesi che vedeva anche la partecipazione di Utica, l’unione industriale tunisina.

Il presidente della commissione affari economici di Utica, Nafaa Ennaifer

Il presidente della commissione affari economici di Utica, Nafaa Ennaifer, ha sottolineato le varie possibilità di collaborazione tra i due Paesi su questo particolare settore che è considerato strategico dal governo tunisino per far uscire il Paese dalla crisi economica in cui versa.

Nel piano Tunisia 2020, il comparto tessile – che vede nel Paese nordafricano la presenza di diverse aziende italiane – è tra i comparti chiave su cui innestare uno sviluppo che porti anche alla creazione di posti di lavoro. Ma è evidente, come dimostrano le proteste a sfondo sociale delle ultime settimane, come da parte della Tunisia ci sia anche l’urgenza di avviare una serie di progetti su cui non può fare a meno di coinvolgere attori esterni in grado di apportare risorse finanziarie.

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

A cinque anni dalla rivoluzione, l’economia della Tunisia è ancora fragile. La crescita c’è ma non sembra sufficientemente forte per riuscire a intaccare fenomeni quali la disoccupazione, la povertà e l’ineguaglianza. Tuttavia molti segnali di speranza arrivano soprattutto dalla politica tunisina che appare realmente determinata ad affrontare in maniera congiunta le sfide che attendono il Paese.



__di


Pubblicato il


Leggi anche