Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Ghana: intesa tra Tullow Oil e Maersk Drilling per perforazioni offshore

Prevede l’inizio entro il mese di febbraio delle attività di perforazione di idrocarburi nei giacimenti offshore di Jubilee e TEN (Tweneboa, Enyenra e Ntomm) il contratto siglato dalla compagnia britannica Tullow Oil con la danese Maersk Drilling.

A renderlo noto sono i media specializzati, sottolineando come questo sia il primo contratto della società danese con Tullow in Ghana, dove Maersk Drilling ha già messo a disposizione dell’italiana Eni dal 2015 una nave perforatrice di ultima generazione presso il blocco offshore di Cape Three Points (OCTP).

In base a quel che viene diffuso, il contratto ha durata di quattro anni e prevede il noleggio della nave perforatrice in acque profonde Maersk Venturer Le attività di estrazione presso il giacimento TEN sono state ritardate a causa di una disputa sui confini marittimi tra Ghana e Costa d’Avorio.

Obiettivo della compagnia britannica e riuscire a produrre quotidianamente almeno 90.000 barili di petrolio presso i suoi giacimenti di TEN e Jubilee in Ghana.

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

Una mappa ragionata del continente con bilanci, prospettive e criticità: al suo interno sarà possibile consultare i dati sull’export italiano e il calendario delle iniziative dell’Agenzia ICE in Africa nel 2017, lo stato della crescita e delle tensioni nel continente, i Paesi che sono cresciuti di più nel 2016.



__di


Pubblicato il


Leggi anche