Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Indice Doing Business: Mauritius, Rwanda e Kenya ai primi tre posti per Africa subsahariana

Mauritius, Rwanda e Kenya: questo il podio per l’Africa subsahariana secondo l’indice Doing Business pubblicato dalla Banca Mondiale nei giorni scorsi. Al di là delle conferme, con le Mauritius che in classifica globale si sono portati al 25° posto e il Rwanda al 41° – l’Italia in questa classifica occupa la posizione numero 46 – è da notare l’ingresso del Kenya che ha superato Sudafrica e Zambia.

In generale, l’Africa subsahariana ha fatto segnare buone tendenze di miglioramento con un record di 83 riforme approvate nel corso dell’anno che hanno inciso sulla facilità di avviare un business. L’indice Doing Business di fatto ‘misura’ attraverso degli indicatori 11 aree che incidono sulla gestione di un business oltre che sul suo avviamento.

Di particolare rilevanza, per il suo peso specifico a livello continentale, è il salto in avanti di 24 posti della Nigeria che ha messo un atto una serie di riforme per migliorare il clima degli affari nel Paese. Sforzi ora riconosciuti e premiati dall’indice della Banca Mondiale. Per il Nord Africa – che nell’indice è accorpato con il medio Oriente nella più ampia regione Mena – il Paese che occupa la prima posizione è il Marocco (69° a livello globale), seguito da Tunisia (88) ed Egitto (128. Sono africani gli ultimi Paesi della classifica: l’Eritrea (189) e la Somalia (190) che precedono di una posizione il Venezuela e di due il Sud Sudan.

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

I documenti programmatici messi a punto da Kigali sono stati rispettati, la vita media si è alzata, i poveri sono diminuiti ed è cresciuto il peso a livello regionale. Restano da risolvere alcune criticità cercando di mettere in archivio i fantasmi del passato.



__di


Pubblicato il


Leggi anche