Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

SPACE: il Burkina Faso alla ricerca di soluzioni per formazione e vaccini

Torna regolarmente ogni anno da cinque anni perché trova che lo SPACE offra soluzioni a numerose problematiche che incontra nel suo Paese, il Burkina Faso, Harouna Swadogo, uno dei visitatori del Salone internazionale delle produzioni animali (SPACE) in corso dal 12 settembre a Rennes, nella regione francese della Bretagne. Operatore privato della filiera avicola, Swadogo cerca qui delle risposte alle molte difficoltà che si trova a dover affrontare nel proprio Paese. “Uno dei grandi problemi è la mancanza di formazione e la difficoltà a trovare persone davvero qualificate per portare avanti le attività legate all’allevamento” spiega il titolare della Fattoria Fadima, a Koubri, incontrato nel “Club internazionale”, il padiglione punto di riferimento per tutte le presenze internazionali sulla fiera. “Lo SPACE è quindi uno spazio utile per lo scambio di esperienze, di tecniche e tecnologie, da operatori molto specializzati.” Un’altra delle difficoltà per gli allevatori è quella a reperire vaccini e prodotti veterinari, a cui lo spazio fieristico dà ampio spazio. “In questo ambito c’è anche da deplorare una certa ‘chiusura’ da parte delle amministrazioni africane – aggiunge Swadogo – la lentezza dell’amministrazione e forse a volte alcune ‘barriere’ quando si tratta dell’introduzione di nuovi prodotti. E’ molto regolamentato, servono molte autorizzazioni e questo costituisce un freno per gli allevatori, soprattutto se piccoli”. La società bretone Vitalac è una delle aziende che ha aperto già da anni il suo mercato all’Africa, fornendo ai produttori, piccoli, medi o grandi, alimenti minerali , ovvero complementi alimentari per tutti i tipi di allevamenti, inclusa la filiera avicola. “L’Africa rappresenta circa il 40% del nostro fatturato all’export, che a sua volta rappresenta il 50% della nostra attività” dice a Infoafrica/Africa e Affari il consigliere tecnico e commerciale.

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

È stata necessaria una rivoluzione, seppur pacifica, per cambiare il corso politico del Burkina Faso, un evento che ha saputo rimettere le carte in tavola e alimentare la voglia di affrontare vecchi e nuovi problemi, in primis quello legato alla sicurezza.

Una rivoluzione nell’allevamento: anche questo vuole la nuova Africa. Per i prossimi trent’anni la produzione e il consumo di alimenti di origine animale sono previsti in rapida crescita, segno dei cambiamenti in corso a livello economico e sociale e un’occasione che gli ancora piccoli allevatori locali non possono mancare.



__di


Pubblicato il


Leggi anche