Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Ethiopia's capital Addis Ababa is a bustling centre of business and trade – with new buildings towering upwards each week.

The country is experiencing a major building boom as it becomes one of the fastest-growing economies in Africa.

British aid has funded investment in a new factory to the east of the country, to helping meet the growing demand for cement as well as support jobs in the flourishing construction industry.

Banca Mondiale, prevista ripresa economica in Africa per il 2017

Lo sviluppo economico in Africa sub-sahariana è previsto possa riprendersi nel 2017 a un tasso del 2,6%, in seguito al rallentamento osservato nel 2016.
E’ la conclusione dell’ultimo rapporto ‘Africa’s Pulse’ della Banca Mondiale, dedicato in questa sua 15° edizione – qui l’edizione integrale – alla necessità di ridurre il gap infrastrutturale tra il continente e il resto del mondo.
Secondo la Banca Mondiale, infatti, gli investimenti in infrastrutture sono sempre più strategici per contribuire alla riduzione della povertà e alla crescita economica del continente, poiché dalle statistiche emerge in modo evidente che i Paesi dell’Africa sono in fondo a tutte le classifiche su quantità, qualità e accesso alle infrastrutture.Mobile-Technology-In-Africa-1
Analizzando gli aspetti positivi, invece, la Banca Mondiale mette in evidenza i progressi realizzati in Africa negli ultimi 25 anni nella copertura dei servizi delle telecomunicazioni e nell’accesso all’acqua potabile (77% della popolazione del continente nel 2015). Resta invece ancora scarso l’accesso all’elettricità, di cui gode solo il 35% dell’intera popolazione continentale; con il tasso di accesso nelle zone rurali che è un terzo rispetto a quello nelle aree urbane.
Tornando a osservare le prestazioni economiche, il rapporto sostiene che la ripresa della crescita possa continuare anche nel prossimo biennio 2018-2019 in considerazione del previsto aumento dei prezzi delle materie prime e di un generale miglioramento delle condizioni di sicurezza.
A rallentare la piena ripresa dei tassi di crescita è la lentezza della ripresa nelle tre principali economie del continente – Angola, Nigeria e Sudafrica – mentre i Paesi che trainano la corsa dell’Africa sono sempre più concentrati nella sua regione orientale, in particolare Etiopia, Kenya, Rwanda e Tanzania, insieme a Costa d’Avorio e Senegal in Africa occidentale.

© Riproduzione riservata



__di


Pubblicato il


Leggi anche