Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Mattarella, “collaborazione tra Camerun e Italia è motivo di grande soddisfazione”

“Per l’Italia il Camerun è un partner di riferimento prioritario e la collaborazione che si sta sviluppando è per noi motivo di grande soddisfazione e un obiettivo di grande importanza”: così il presidente Sergio Mattarella ha detto al termine di un incontro al Quirinale con il capo dello Stato camerunese Paul Biya in visita in Italia.
Nel suo discorso, Mattarella ha sottolineato l’intesa collaborazione sul piano economico dimostrata anche dalla numerosa partecipazione di aziende italiane a una missione imprenditoriale di sistema svoltasi il mese scorso a Yaoundé.
“Anche sul piano culturale, tra università camerunesi e italiane, che si intensificano e si sviluppano moltiplicandosi, vi è uno scambio molto intenso – ha detto ancora il capo dello Stato italiano – numerosi studenti camerunesi studiano nelle nostre università, e questo è un elemento che proietta nel futuro la nostra amicizia”.
La visita di Biya in Italia è la prima di un capo dello Stato del Camerun, a un anno esatto da quella compiuta nella nazione africana dal Presidente italiano: e anche grazie a queste due occasioni, le relazioni tra i rispettivi Paesi, ha detto Biya, hanno avuto un “vigoroso impulso”.
Del resto, ha detto ancora Mattarella, “Camerun e Italia perseguono e si ispirano a valori comuni nella loro azione: la democrazia, la pace, la tolleranza, la stabilità regionale e la collaborazione con gli altri Paesi”, sottolineando in conclusione come “il Camerun si trova ad affrontare sfide complesse, per molti aspetti analoghe a quelle che l’Italia affronta: il contrasto al terrorismo, il governo del fenomeno migratorio. Anche questi sono problemi che spingono sia alla collaborazione tra Camerun e Italia sia a quella tra Camerun e Unione europea. È una condizione in cui si registra ulteriormente la nostra amicizia”.[MV]

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

AA_coverMarzo2016-150x210

È conosciuto con il soprannome di “Piccola Africa”. Il Camerun nel suo territorio contiene molte delle differenze del continente. Un territorio che presenta ecosistemi molto diversi fra loro, e che sono all’origine del nomignolo del paese, ma anche 200 gruppi etnici diversi, due lingue ufficiali (inglese e francese). Ma il Camerun di oggi può essere considerato una ‘piccola Africa’, anche se si guarda alla sua economia. In un certo senso si può affermare che le sfide che il paese si trova ad affrontare da qualche anno e che sempre più avrà di fronte in futuro sono le sfide stesse dell’intero continente.

cover_febbraio2014-150x210

Di fatto, l’Iniziativa Italia-Africa si presenta come una cornice politica all’interno della quale far rientrare l’insieme delle iniziative portate avanti dal nostro paese in Africa, in ogni ambito. Per questo motivo, l’azione sarà estesa anche ad altri ministeri, oltre a quello degli Esteri, con l’obiettivo di “riaccendere i riflettori dell’Italia sull’Africa”; si lavorerà, insomma, in un’ottica di rilancio dell’operato italiano.



__di


Pubblicato il


Leggi anche