Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Tunisia: ATB primo istituto bancario a ottenere certificazione ISO/IEC 27001

La Arab Tunisian Bnk (ATB) è la prima banca tunisina a essere certificata secondo la norma internazionale ISO/IEC 27001, che specifica i requisiti per un sistema di gestione per la sicurezza delle informazioni. 450px-ATB_headquarters
A darne notizia sono i media locali, specificando che la certificazione è stata ottenuta per i servizi di internet banking ATBNet e di mobile banking ATBMobile. Secondo il direttore generale di ATB, Mohmed Férid Ben Tanfous, l’ottenimento della certificazione ISO/IEC 27001 è la conferma che dell’attenzione che l’istituto bancario pone nell’offrire servizi efficienti e di qualità ai propri clienti, dopo essere già stata la prima banca commerciale in Tunisia a offrire nel 2005 un servizio di internet banking. “Questo sviluppo è un altro segnale di fiducia sul grado di affidabilità dei nostri sistemi – ha detto Ben Tanfous – I nostri clienti possono contare sulla loro banca per avere servizi più vantaggiosi, ma soprattutto dotati di un livello di sicurezza di livello internazionale”. [MV]

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

A cinque anni dalla rivoluzione, l’economia della Tunisia è ancora fragile. La crescita c’è ma non sembra sufficientemente forte per riuscire a intaccare fenomeni quali la disoccupazione, la povertà e l’ineguaglianza. Tuttavia molti segnali di speranza arrivano soprattutto dalla politica tunisina che appare realmente determinata ad affrontare in maniera congiunta le sfide che attendono il Paese.

A cinque anni dalla rivoluzione, l’economia della Tunisia è ancora fragile. La crescita c’è ma non sembra sufficientemente forte per riuscire a intaccare fenomeni quali la disoccupazione, la povertà e l’ineguaglianza. Tuttavia molti segnali di speranza arrivano soprattutto dalla politica tunisina che appare realmente determinata ad affrontare in maniera congiunta le sfide che attendono il Paese.

Per dicembre, mese di bilanci e di rendicontazioni, abbiamo pensato alle banche – africane e italiane – nel tentativo di fornire elementi di riflessione su una questione fondamentale quale è quella dei finanziamenti, delle coperture, delle lettere di credito, del rischio valutario, del riportare a casa i frutti del lavoro fatto all’estero.

Per dicembre, mese di bilanci e di rendicontazioni, abbiamo pensato alle banche – africane e italiane – nel tentativo di fornire elementi di riflessione su una questione fondamentale quale è quella dei finanziamenti, delle coperture, delle lettere di credito, del rischio valutario, del riportare a casa i frutti del lavoro fatto all’estero.



__di


Pubblicato il


Leggi anche