Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Il settore privato è il secondo finanziatore dei progetti di infrastrutture (Deloitte)

Il settore privato africano è stato nel 2016 il secondo finanziatore, dietro i governi, della realizzazione di infrastrutture nel continente.

Lo si apprende da un rapporto dell’azienda di consulenza Deloitte, citato dall’agenzia Ecofin. Secondo gli analisti, i privati hanno contribuito con il 14% dei fondi necessari, circa la metà della quota investita dai governi, pari al 28,3%.

Seguono le grandi istituzioni internazionali di finanziamento per lo sviluppo, che hanno versato il 13% degli investimenti necessari, e la Cina, primo Paese non africano a investire in Africa. A livello europeo, la Gran Bretagna arriva in testa con il 2,8%, seguita dalla Francia, con il 2,4%.

Lo studio della Deloitte ha preso in considerazione solo i progetti di costruzioni del valore superiore a 50 milioni di dollari, già avviati al 30 giugno 2016. Si tratta di 286 progetti, un numero in calo del 5% rispetto al 2015. Anche il valore dei progetti, di 234 miliardi di dollari, è sceso del 14% rispetto all’anno precedente.

La maggior parte dei mega progetti riguarda il settore dei trasporti, seguito dall’immobiliare, dall’energia e dalle infrastrutture marittime e portuali. [CC]

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

Una mappa ragionata del continente con bilanci, prospettive e criticità: al suo interno sarà possibile consultare i dati sull’export italiano e il calendario delle iniziative dell’Agenzia ICE in Africa nel 2017, lo stato della crescita e delle tensioni nel continente, i Paesi che sono cresciuti di più nel 2016.

Una mappa ragionata del continente con bilanci, prospettive e criticità: al suo interno sarà possibile consultare i dati sull’export italiano e il calendario delle iniziative dell’Agenzia ICE in Africa nel 2017, lo stato della crescita e delle tensioni nel continente, i Paesi che sono cresciuti di più nel 2016.

 

 



__di


Pubblicato il


Leggi anche