Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Yacht Med Festival in Tunisia, l’Italia in prima linea

Tra le iniziative che l’Italia si è impegnata a portare a termine per sostenere l’economia tunisina c’è la prima edizione dello Yacht Med Festival – Blue Tunisia Lazio International che avrà luogo dal 12 al 17 ottobre al porto di Gammarth, alle porte di Tunisi, a cura della Camera di Commercio Tuniso Italiana.

“E’ un evento importante che per la prima volta viene organizzato sulla sponda Sud del Mediterraneo, dopo varie edizioni in Italia, a Gaeta, organizzate dalla Camera di Commercio di Latina, dalla Regione Lazio e da Gaeta stessa” ha precisato ad Infoafrica/Africa e Affari l’ambasciatore d’Italia in Tunisia Raimondo de Cardona, intervistato a Tunisi dalla nostra redazione.

Secondo salone nautico italiano dopo quello di Genova, lo Yacht Med Festival è un appuntamento importante che “non sarà solo un evento di promozione della nautica, ma in  generale dell’economia del mare, delle produzioni, della pesca, del turismo, della logistica e altro ancora” ha sottolineato l’ambasciatore De Cardona.

Un centinaio di stand, incontri B2B e una serie di conferenze attendono i partecipanti nei cinque giorni dell’evento.

Secondo gli organizzatori, lo Yacht Med Festival Blue Tunisia ‐ Lazio International “intende favorire il processo di internazionalizzazione divenuto esigenza concreta per le aziende laziali e italiane, a causa della contrazione del mercato interno che impone la ricerca di nuovi mercati “.

Le imprese dei settori dell’Economia del Mare e indotti, si legge in un comunicato del Yacht Med Festival, potranno dunque proiettarsi sul mercato tunisino potendo usufruire di una manifestazione che intende mettere in risalto il Made in Italy e permettere loro di avere una certa visibilità e nel contempo allacciare nuovi contatti con il tessuto imprenditoriale locale ed internazionale.

L’idea è quella di sostenere i settori economici ad alta potenzialità di espansione e in grado di generare un indotto capace di trainare le altre componenti del sistema. [CC]

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

Il numero di maggio è dedicato al nuovo approccio dell’Italia all’Africa, intendendo per Africa la regione subsahariana, dal momento che con l’area settentrionale le relazioni sono state da sempre molto più strette. Il nuovo corso si sta sviluppando su quattro livelli tra di loro comunicanti: cultura, sicurezza, solidarietà, economia

Il numero di maggio è dedicato al nuovo approccio dell’Italia all’Africa, intendendo per Africa la regione subsahariana, dal momento che con l’area settentrionale le relazioni sono state da sempre molto più strette. Il nuovo corso si sta sviluppando su quattro livelli tra di loro comunicanti: cultura, sicurezza, solidarietà, economia



__di


Pubblicato il


Leggi anche