Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Ghana: Accra sollecita investitori del settore energetico

Sono disponibili 80 licenze per la produzione di 4000 megawatt di elettricità in Ghana: lo ha annunciato durante la prima Fiera internazionale delle energie rinnovabili il vice ministro dell’energia, John Abu Jinapor, invitando gli investitori a considerare le opportunità di business nel suo Paese.

“Ci sarà un’intensa collaborazione tra le autorità e il settore privato, ma anche con la società civile, per la promozione delle fonti rinnovabili di energia e dell’efficienza energetica” ha  assicurato il vice ministro.

“Il Ghana è dotato di significative fonti di energie rinnovabili che devono essere sfruttate per soddisfare la domanda crescente di energia per lo sviluppo sostenibile” gli ha fatto eco il ministro dell’Energia, Kwabena Donkor, ricordando che attualmente  la maggior parte dell’energia prodotta è di origine idroelettrica.

I rappresentanti ghanesi hanno annunciato per il futuro immediato un bando di gara per la costruzione di un impianto solare da 20 megawatt nella regione del Lago Volta.

La Fierainternazionale delle energie rinnovabili si è svolta ad Accra insieme alla IV West African Clean Energy and Environment (WACEE) Conference and Exhibition.

Organizzata dalla Commissione ghanese per l’energia, la Fiera è stata sostenuta dalla Delegazione tedesca per il commercio. [CC]

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

Leggi il Dossier dedicato al Ghana, disponibile al prezzo speciale di 5€

Leggi il Dossier dedicato al Ghana, disponibile al prezzo speciale di 5€

Il numero di maggio è dedicato al nuovo approccio dell’Italia all’Africa, intendendo per Africa la regione subsahariana, dal momento che con l’area settentrionale le relazioni sono state da sempre molto più strette. Il nuovo corso si sta sviluppando su quattro livelli tra di loro comunicanti: cultura, sicurezza, solidarietà, economia

Il numero di maggio è dedicato al nuovo approccio dell’Italia all’Africa, intendendo per Africa la regione subsahariana, dal momento che con l’area settentrionale le relazioni sono state da sempre molto più strette. Il nuovo corso si sta sviluppando su quattro livelli tra di loro comunicanti: cultura, sicurezza, solidarietà, economia

 



__di


Pubblicato il


Leggi anche