Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Africa: egiziane e nigeriane le banche che crescono di più

AFRICA – Sono gli istituti bancari di Egitto e Nigeria quelli che nel 2015, secondo la rivista specializzata ‘The Banker’, hanno registrato la crescita maggiore nel continente.

In base a una speciale classifica delle 100 migliori banche africane redatte dalla riviste inglese che fa parte del gruppo editoriale ‘Financial Timas’, la capitalizzazione totale di questi istituti bancari è cresciuta del 5,03% rispetto all’anno precedente, anche se le prestazioni migliori sono state realizzate dagli istituti egiziani (+16,7%) e nigeriani (+14%).

Le banche di Egitto e Nigeria hanno infatti guadagnato a discapito soprattutto degli istituti sudafricani, che hanno dovuto far fronte a un contesto domestico caratterizzato da un’economia a crescita quasi zero.

La classifica di ‘The Banker’ è stata realizzata sulla base di sei indicatori: crescita del capitale Tier 1, crescita degli attivi, crescita dei profitti pre-tx, profittabilità degli attivi, profittabilità dei capitali propri e rapporto tra costi e profitti.

Sulla base a questi indicatori, in Egitto l’Union National Bank Egypt, la NBK Egypt, la QNB Ahli Bank e la CIB Bank hanno registrato i migliori tassi di crescita del proprio capitale, mentre Banque du Caire, HSBC Bank Egypt e Faisal Islamic Bank of Egypt sono quelle che hanno visto crescere in modo più sostenuto i loro attivi.

In Nigeria, gli istituti che hanno realizzato le prestazioni migliori sono invece Union Bank of Nigeria (UBN) ed Ecobank Nigeria, in particolare per quel che riguarda i loro profitti al lordo delle tasse.

Tra gli istituti di altri Paesi dell’Africa, positive sono state le prestazioni registrate dalle banche del Marocco, pur se in forma minore rispetto all’anno precedente, e del Kenya.

Per approfondire:

Per gli istituti di credito italiani l’Africa è finora stata una terra lontana e sconosciuta, ma la presenza di sempre più imprese che si avventurano a sud del Sahara chiamerà le Banche ad un nuovo attivismo

Per gli istituti di credito italiani l’Africa è finora stata una terra lontana e sconosciuta, ma la presenza di sempre più imprese che si avventurano a sud del Sahara chiamerà le Banche ad un nuovo attivismo



__di


Pubblicato il


Leggi anche