Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Conca d'Oro, 206 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

    captcha

    Africa: cobalto, rame, litio, metalli, terre rare… sono nel continente le materie prime del futuro

    L’Africa ospita il 30% delle riserve minerarie critiche del mondo, molte delle quali sono essenziali per le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni di carbonio. Lo indica un rapporto presentato alla 19a Conferenza ministeriale africana sull’ambiente (Amcen) che ha iniziato i suoi lavori ieri ad Addis Abeba, riferisce l’agenzia Map.

    Il rapporto rileva che per soddisfare il previsto aumento della domanda globale, la produzione di minerali e metalli come litio, grafite e cobalto dovrà aumentare di quasi il 500% entro il 2050.

    Il documento elenca alcuni minerali: cobalto, componente essenziale delle batterie agli ioni di litio utilizzate nei veicoli elettrici e nei sistemi di accumulo di energia rinnovabile. L’Africa ospita circa i due terzi delle riserve mondiali di cobalto e la Repubblica Democratica del Congo è il maggior produttore.

    Il rame viene utilizzato nei cablaggi e in altri componenti delle apparecchiature elettriche. L’Africa ospita circa il 10% delle riserve mondiali di rame e lo Zambia è il maggior produttore.

    Il litio è un altro minerale critico utilizzato nelle batterie agli ioni di litio, che lo rende fondamentale per i veicoli elettrici e lo stoccaggio di energia. L’Africa ospita circa il 30% delle riserve mondiali di litio e la Repubblica Democratica del Congo e lo Zimbabwe sono i maggiori produttori.

    Le terre rare, gruppo di minerali utilizzati in varie tecnologie verdi, come turbine eoliche, pannelli solari, componenti di veicoli elettrici e un’ampia gamma di tecnologie tra cui magneti, sensori e laser. L’Africa ospita circa il 15% delle riserve mondiali di terre rare e la Repubblica Democratica del Congo è il maggior produttore.

    Il cromo è un metallo duro e resistente alla corrosione che viene utilizzato in una varietà di applicazioni tra cui acciaio inossidabile, pigmenti e materiali refrattari. L’Africa ospita circa il 95% delle riserve mondiali di cromo e il Sudafrica è il maggior produttore.

    La grafite è un minerale critico utilizzato nelle batterie agli ioni di litio ed essenziale per i veicoli elettrici e i sistemi di accumulo di energia. Rappresentando più di un quinto delle riserve mondiali, le riserve combinate di grafite di Madagascar, Mozambico e Tanzania svolgeranno un ruolo centrale nello sviluppo delle batterie agli ioni di litio, il minerale essenziale che funge da elemento cruciale per lo sviluppo dei veicoli. batterie.

    L’Africa rappresenta circa il 30% delle riserve mondiali di manganese. Ciò rende l’Africa il più grande produttore mondiale di manganese. Il manganese è essenziale per una serie di applicazioni industriali, tra cui la produzione di acciaio e batterie. Con l’aumentare della domanda di questi prodotti, aumenterà anche la domanda di manganese.

    I metalli del gruppo del platino includono platino, palladio e rodio. Sono usati come catalizzatori nelle celle a combustibile per i sistemi energetici basati sull’idrogeno. Nel 2021, l’Africa ha prodotto circa 156,3 tonnellate di platino. Il Sud Africa rappresentava circa 142 tonnellate di produzione mineraria, mentre lo Zimbabwe ne produceva circa 15 tonnellate. [Da Redazione InfoAfrica]

    © Riproduzione riservata

    Leggi il nostro focus sulle forti potenzialità per l’Africa e le sue preziose risorse minerarie del boom delle nuove tecnologie: https://www.africaeaffari.it/rivista/terre-rare-e-preziose



    __di


    Pubblicato il


    Leggi anche