Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

    captcha

    Africa: Investimenti privati e obiettivi climatici al G20 Compact with Africa di Berlino

    Investimenti dal settore privato per un valore pari ad almeno 33 miliardi di dollari e la richiesta di riforme istituzionali per raggiungere gli obiettivi climatici globali: sono questi gli impegni che i partecipanti al vertice del G20 Compact with Africa promosso venerdì scorso a Berlino dal governo tedesco ha manifestato a favore del continente.

    Alla riunione, svoltasi in modalità ibrida in presenza e online, hanno preso parte i capi di Stato e di governo di 12 Paesi dell’Africa e rappresentanti di partner istituzionali, tra cui la Banca africana di sviluppo e il Fondo monetario internazionale (Fmi) per discutere le modalità attraverso le quali attrarre maggiori flussi di investimenti diretti esteri in Africa e l’urgente imperativo di sviluppare la capacità di produzione di vaccini nel continente africano.

    “L’Africa ha così tanto potenziale di mercato, ma tale potenziale dovrebbe essere utilizzato meglio”, ha affermato la cancelliera tedesca Angela Merkel, sottolineando il ruolo degli investimenti nel settore delle fonti rinnovabili per garantire la transizione energetica.

    Il primo ministro italiano Mario Draghi, il cui Paese è attualmente alla presidenza del G20, ha ringraziato la cancelliera Merkel per il suo impegno e manifestato l’iniquità dell’attuale distribuzione non uniforme dei vaccini contro la pandemia di Covid-19.

    “Nei Paesi ad alto reddito quasi il 60% della popolazione – ha riconosciuto Mario Draghi – ha ricevuto almeno una dose, mentre in quelli a basso reddito tale cifra è solo pari all’1,4%. La ripresa globale è caratterizzata dalle stesse disparità.

    Diversi oratori partecipanti al vertice hanno chiarito che l’Africa, con la sua popolazione giovane e molte risorse, è ben posizionata nonostante la battuta d’arresto causata dalla pandemia. Tuttavia, anche il settore pubblico deve creare un ambiente favorevole. Dal punto di vista dell’Unione Africana (UA), gli investimenti sono principalmente necessari per sostenere lo sviluppo delle infrastrutture e non compromettere l’attuazione del previsto accordo per il mercato interno africano, investimenti che sono valutati in una cifra pari fino a 170 miliardi di dollari all’anno.

    Il presidente sudafricano Cyril Ramaphosa – il cui Paese, in quanto membro del G20, presiede congiuntamente l’iniziativa con la Germania – ha invece evidenziato le difficoltà che hanno i Paesi africani ad accedere ai mercati internazionali dei capitali.

    Il vertice G20 Compact with Africa ha visto inoltre lo svolgimento di una sessione virtuale tenutasi a margine della conferenza, a cui hanno partecipato rappresentanti del settore privato tedesco e africano per discutere le opportunità di investimento nel continente. [Da Redazione InfoAfrica] © Riproduzione riservata



    __di


    Pubblicato il


    Leggi anche