Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

    captcha

    Africa: Mega progetto per collegare l’est e l’ovest con 2000 km di fibra ottica

    Calare una fibra ottica di 2000 km che attraversi da parte a parte l’intera Repubblica democratica del Congo, per unire digitalmente l’Africa Orientale con quella Occidentale.

    E’ questo l’obiettivo del progetto annunciato da Liquid Intelligent Technologies che lo realizzerà in partenariato con Facebook.

    L’ambizioso piano prevede la realizzazione di una vera e propria autostrada digitale lunga oltre 2000 chilometri che creerà un corridoio digitale dall’Oceano Atlantico attraverso la foresta pluviale congolese fino all’Africa orientale e all’Oceano Indiano.

    Nic Rudnick, amministratore delegato di Liquid Intelligent Technologies, ha spiegato che i piani prevedono che la nuova dorsale collegherà la Repubblica Democratica del Congo con i paesi vicini come Angola, Congo, Brazzaville, Ruanda, Tanzania, Uganda e Zambia. Si estenderà dal centro della Repubblica Democratica del Congo al confine orientale con il Ruanda. La Repubblica Democratica del Congo è l’ultimo confine a banda larga tra l’Africa orientale, l’Africa centrale e l’Africa occidentale.

    Liquid Technologies possiederà, costruirà e gestirà la rete in fibra della Repubblica Democratica del Congo e fornirà servizi all’ingrosso agli operatori di rete mobile e ai fornitori di servizi Internet. Facebook entrerà come investitore offrendo supporto per la pianificazione della rete. Si prevede che il progetto, una volta completato, connetterà più di 30 milioni di persone a Internet.

    Sia Facebook che Liquid Tech hanno notato che si tratta di un’impresa rischiosa, visti gli alti livelli di insicurezza nel Paese, ma anche cruciale per l’estensione dell’accesso a banda larga dove la domanda di Internet è in crescita.

    Nel frattempo il rapporto arriva in un momento in cui il ministero della comunicazione, della scienza e della tecnologia della Tanzania sta ultimando uno studio di fattibilità per estendere la sua dorsale a banda larga in fibra alla RDC attraverso il lago Tanganica. L’obiettivo della Tanzania è quello di avere una rete di comunicazione digitale interregionale completa. [Da Redazione InfoAfrica] © Riproduzione riservata



    __di


    Pubblicato il


    Leggi anche