Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

    captcha

    Mozambico: Aperto al settore privato l’approvvigionamento di acqua

    Il governo del Mozambico aprirà i servizi di acqua potabile nelle aree urbane del paese ai partenariati pubblico-privato (Ppp) entro la fine del 2022. Lo ha annunciato il ministro dei Lavori Pubblici, Joao Machatine, secondo il quale l’apertura ai Ppp mira a migliorare l’approvvigionamento idrico agli abitanti. “Vogliamo aumentare la copertura dell’acqua potabile urbana all’80% entro il 2024, ovvero circa 5,1 milioni di beneficiari”, ha affermato Machatine durante una conferenza stampa nella capitale Maputo, precisando però che le società private interessate a partecipare alla nuova strategia del governo dovranno essere quotate alla Borsa di Maputo (Bvm). Il ministro ha anche spiegato che fino al 2022, lo statale Water Supply Investment and Asset Fund (Fipag) verrà riorganizzato in quattro società commerciali regionali, localizzate nelle province del Nord, Centro e Sud, nonché nell’area metropolitana di Maputo, con l’obiettivo di raccogliere i 941 milioni di dollari necessari all’implementazione del progetto del governo entro il 2024. “Inizialmente le società saranno controllate al 100% dal Fipag. Il fondo venderà quindi il 49% delle azioni di ciascuna società a partner privati”, ha ancora spiegato Machatine. Secondo il rapporto 2020 della Banca Mondiale, l’attuale copertura di acqua potabile in Mozambico è stimata al 77%, una stima che scende al 35% nelle aree rurali del paese. [Da Redazione InfoAfrica]© Riproduzione riservata



    __di


    Pubblicato il


    Leggi anche