Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

    captcha

    Coronavirus: casi e restrizioni in Africa, aggiornamento del 4 Aprile

    AFRICA – (aggiornamento del 4 Aprile) L’Africa continua ad essere il continente con la minore diffusione del coronavirus Covid-19 nel mondo, dove su 54 paesi che la compongono solo 1 ha registrato oltre 1000 contagi (il Sudafrica con 1462) e altri 8 paesi oltre 100 casi. E’ questo il quadro che emerge guardando ai numeri ufficiali della diffusione del Covid19 nelle ultime 24 ore dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), che segnalano anche i primi tre casi del Malawi finora fermo a quota 0. Restano quindi Lesotho e Sud Sudan i paesi che continuano a non aver registrato ancora alcun caso. Per il resto il virus appare diffuso, seppur in maniera ancora contenuta, principalmente in  Nord Africa (Algeria, Marocco e Tunisia) in Africa Occidentale (Burkina Faso, Senegal e Camerun) e in progressione in Africa Orientale.

    Sul fronte delle misure di limitazione, nelle ultime 24 ore si è registrata la proroga dello stato d’emergenza nel piccolo arcipelago di Sao Tome e Principe. La stragrande maggioranza dei paesi africani, d’altronde, ha già provveduto a chiusura frontiere, sospensione voli, lockdown parziali o totali, coprifuoco etc..

    E’ bene evidenziare che da giorni ormai  il Ministero degli Esteri ha pubblicato il seguente avviso relativo a tutte le destinazioni nel mondo:

    “In base alla normativa vigente, sono VIETATI tutti i viaggi e gli spostamenti per turismo all’estero come sul territorio nazionale. Visita il sito www.governo.it per consultare la normativa in vigore. La dichiarazione dell’OMS con cui si classifica COVID-19 come “pandemia” sta comportando l’adozione di misure restrittive (sospensione del traffico aereo, divieto di ingresso, respingimento in frontiera, quarantena obbligatoria, accertamenti sanitari) da parte di tutti i Paesi del mondo, con scarso o nessun preavviso. SI RACCOMANDA DI EVITARE OGNI VIAGGIO/SPOSTAMENTO NON ESSENZIALE. Il rientro in Italia è consentito per ragioni di ASSOLUTA URGENZA (DPCM 22 marzo 2020). Chi rientra in Italia dall’estero deve sottoporsi ad ISOLAMENTO FIDUCIARIO per 14 giorni. Per maggiori informazioni: http://www.viaggiaresicuri.it/approfondimento/saluteinviaggio/coronavirus/L’Italia”

    NOVITA’ DEL 4 APRILE

    SAO TOME E PRINCIPE – In risposta all’emergenza sanitaria causata da COVID-19, le autorità di Sao Tomé hanno decretato lo stato di emergenza (inizialmente proclamato il 20 marzo) fino al 18 aprile. E’ stato altresì disposto, a partire dal 19 marzo, il divieto di ingresso per tutti i cittadini stranieri non residenti; la quarantena obbligatoria per cittadini saotomensi e stranieri residenti in entrata nel paese; la chiusura di tutte le frontiere, navali e aeree, salvo casi specificatamente autorizzati dalle Autorità; la chiusura di tutte le scuole; il divieto di assembramenti e di riunioni di carattere culturale, ricreativo, religioso, sportivo.

    CASI

    I casi seguenti sono quelli ufficialmente confermati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS/WHO):

    PaeseCasi PaeseCasi
    Sudafrica1462 Mayotte128
    Algeria986  Kenya110
    Egitto865 Niger98
    Marocco735 Rwanda82
    Tunisia495 Madagascar65
    Reunion308  Guinea52
    Burkina Faso261 Gibuti50
    Camerun246 Uganda44
    Ghana204 Repubblica del Congo 41
    Senegal195 Zambia, Togo39
    Nigeria, Costa d’Avorio190 Etiopia31
    Mauritius169 Mali (28), Tanzania (20), Guinea Equatoriale (15), Eritrea (20), Namibia (13), Gabon (18), Benin (13), Libia (11)10-30
    R. D. Congo134 Repubblica del Centrafrica, Mozambico, Eswatini, Guinea Bissau, Seychelles, Eritrea, Liberia, Ciad, Sudan, Zambia Capo Verde, Mauritania, Angola, Zimbabwe,Somalia, Gambia, Botswana, Burundi, Malawi<10

    MISURE RESTRITTIVE AI VIAGGI PER ITALIANI

    (Per maggiori dettagli si rimanda al sito viaggiaresicuri.it del Ministero degli Affari Esteri. Le misure di Contenimento, infatti, variano da paese a paese e vanno dalla semplice misurazione della temperatura all’arrivo a pratiche di autoisolamento etc..)

    Angola/ Divieto

    Algeria/ Chiusura frontiere-sospensione voli

    Benin/Chiusura frontiere-restrizione visti – Quarantena

    Botswana/ Divieto

    Burundi/ sospensione voli – Quarantena

    Capo Verde – Sospensione voli-Contenimento

    Camerun – Divieto

    Centrafrica Repubblica – Quarantena

    Ciad/ Divieto

    Comore/ Chiusura confini

    Congo/Quarantena

    Costa d’Avorio/Contenimento

    Egitto/ Chiusura aeroporti- Contenimento-Ricovero

    Eritrea/ Quarantena

    Etiopia/ Quarantena-Sospensione voli- 

    Gabon/ Contenimento-Divieto

    Gambia/ Contenimento

    Ghana/ Divieto

    Gibuti/ Divieto

    Guinea Bissau/ Contenimento

    Guinea (Conakry)/ Quarantena

    Guinea Equatoriale/ Divieto

    Kenya/ Divieto

    Liberia/ Isolamento (14 giorni)

    Madagascar/ Divieto-respingimento

    Malawi/ Isolamento (14 giorni)

    Marocco/ Sospensione collegamenti con estero – Contenimento-Isolamento

    Mauritius/Divieto

    Mozambico/ Quarantena-blocco visti

    Niger/ Quarantena

    Nigeria/Chiusura voli – Contenimento-Quarantena

    Rwanda/ Controlli-Monitoraggio (con spese a carico)

    R.D. Congo/Contenimento-Quarantena

    Senegal/Contenimento-Quarantena

    Seychelles/ Divieto

    Sierra Leone/ Quarantena

    Somalia/ Sospensione voli

    Sudafrica/ Divieto

    Sudan/ Coprifuoco – sospensione Visti- chiusura frontiere

    Sud Sudan/ Chiusura frontiere internazionali – Divieto – Contenimento-Quarantena

    Tanzania/ Contenimento-Quarantena

    Tunisia/ Divieto

    Uganda/ Sospensione voli – Quarantena

    Zambia/ Sospensione voli – Contenimento-Quarantena

    Zimbabwe/ Contenimento



    __di


    Pubblicato il


    Leggi anche