Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

    captcha

    Rwanda: boom per società di consegna a domicilio

    E’ boom per le consegne a domicilio in Rwanda. Con il governo che ha deciso il fermo del Paese a partire dal 21 marzo, per contrastare il coronavirus, le società attive nelle consegne a domicilio stanno vedendo il loro business crescere a doppia cifra e in tempi rapidi. 

    È il caso di Twohereze – scrive il quotidiano locale Igihe – una start-up che ha messo a disposizione i suoi servizi attraverso telefono, sms e Whatsapp. 

    Un’altra firma dell’home delivery ruandese è Kasha rwanda, specializzata nei prodotti di bellezza, sanitari e per la cura del corpo, con una clientela composta soprattutto da donne. 

    “Offriamo persino farmaci per malattie lievi come mal di testa o influenza così i clienti non hanno bisogno di lasciare casa. I nostri servizi coprono Kigali nella sua interezza” dice il direttore generale della società Aissetou Sanogo. 

    Durante il blocco (lockdown), Kasha ha registrato un aumento della domanda del 10% e si sta impegnando per soddisfare al meglio delle proprie capacità le richieste.

    Un’altra società, Iposita, ha avviato servizi di consegna a domicilio per i pacchi essenziali.

    Patrick Safari, direttore dell’unità commerciale di Iposita, ha spiegato di aver modificato il modello di business per soddisfare le esigenze dei clienti durante il blocco. “Con i servizi postali ora diventati una infrastruttura critica, abbiamo introdotto la consegna a domicilio per i pacchi essenziali a partire dal 24 marzo. La nostra flotta di Kigali consegnerà i pacchi ai clienti invece di chiedere loro di venire a ritirare la posta presso i nostri uffici” ha sottolineato Safari.

    Un cambiamento repentino e profondo facilitato anche dalla decisione della Banca Centrale di ridurre a zero le commissioni sui trasferimenti di denaro attraverso gli operatori telefonici e gli istituti di credito.

    Per approfondire:

    Ecco perché il presente e il futuro delle Tlc si decidono nel continente

    I documenti programmatici messi a punto da Kigali sono stati rispettati, ma restano da risolvere alcune criticità



    __di


    Pubblicato il


    Leggi anche