Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Etiopia: visita Gentiloni, firmato accordo di cooperazione culturale

ETIOPIA – Un accordo di cooperazione culturale, relativo ai settori dell’arte della cultura ma anche dell’Architettura, è stato firmato ieri dal ministro degli Esteri italiano Paolo Gentiloni al termine dell’incontro con il ministro degli Esteri etiope Tedros Adhanom.

Lo si apprende dai media etiopi, i quali precisano che l’accordo resterà in vigore per il periodo 2015-2019, e oltre a coprire i classici settori di cooperazione culturale chiede anche lo scambio di competenze in campo architettonico.

Gentiloni è arrivato ad Addis Abeba ieri e i  suoi colloqui con Adhanom, fanno sapere fonti etiopiche, si sono concentrati su una serie di questioni bilaterali, tra cui il commercio e gli investimenti.

“Il nuovo accordo rafforzerà ulteriormente i legami già solidi [tra i due paesi] nel campo della cultura” ha detto Ministero degli Esteri dell’Etiopia in un comunicato.

“La visita del ministro degli Esteri italiano indica le forti relazioni già esistenti tra i due paesi”, ha detto Adhanom. Il quale ha poi aggiunto “crediamo che i nostri rapporti saranno rafforzati in maniera regolare”.

La firma dell'accordo di Cooperazione

La firma dell’accordo di Cooperazione

Sul fronte economico, il ministro etiope ha sottolineato come i legami commerciali e di investimento tra Etiopia e Italia stanno migliorando, descrivendo i progressi come “molto buoni”.

Al centro del faccia a faccia anche varie questioni di politica e sicurezza che interessano la Regione del Corno d’Africa. Adhanom ha sottolineato che l’Italia, in qualità di co-presidente dell’Autorità intergovernativa per lo sviluppo (IGAD)’s Partners’ Forum, ha compiuto notevoli sforzi per promuovere la pace in Somalia e Sud Sudan.

Gentiloni, da parte sua, ha sottolineato come la visita ha lo scopo di rafforzare ulteriormente le relazioni bilaterali. Dopo aver evidenziato i crescenti legami economici tra i due paesi, Gentiloni ha salutato il ruolo “fondamentale per l’Africa orientale e il continente” dell’Etiopia.

Tra i temi toccati anche il terrorismo e il traffico di esseri umani.

Prima di tornare in Italia, Gentiloni dovrebbe incontrare funzionari della Commissione dell’Unione Africana, tra cui il capo della commissione Nkosazana Dlamini-Zuma.

Per approfondire:

Leggi il numero dedicato all'Etiopia: dall'economia alla politica.

Leggi il numero dedicato all’Etiopia: dall’economia alla politica.



__di


Pubblicato il


Leggi anche