Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Coronavirus: casi e restrizioni, aggiornamenti del 9 marzo

AFRICA – (aggiornamento del 9 Marzo) Salgono i casi confermati di coronavirus in Africa, secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS/WHO), dove si sono moltiplicati i contagi in Egitto, mentre i primi casi (rispetto all’ultimo aggiornamento da noi pubblicato) si sono registrati in Togo e Camerun. 

Sul fronte delle misure di controllo o restrittive nei confronti dei viaggiatori provenienti dai paesi colpiti maggiormente dal virus, inclusi gli italiani, piano piano quasi tutti i paesi del continente stanno introducendo misure di contenimento sempre più stringenti.

In particolare si segnalano le prime misure di controllo e contenimento adottate in Guinea Conakry le quarantene o isolamento di Sierra Leone e Uganda. Di seguito gli alert pubblicati sul sito viaggiaresicuri.it

Novità del 9 Marzo 2020

GUINEA CONAKRY – Al fine di contenere la diffusione del Covid-19, le autorità della Guinea Conakry hanno disposto che, a partire dal 9 marzo, sarà imposto un periodo di quarantena obbligatoria a tutti i viaggiatori provenienti dall’Italia.

SIERRA LEONE – Al fine di contenere la diffusione del COVID-19 (nuovo coronavirus) le Autorità della Sierra Leone hanno disposto misure restrittive per l’ingresso nel Paese. I viaggiatori stranieri che abbiano soggiornato nella Repubblica Popolare Cinese, in Corea de Sud, in Iran e in Italia nei 14 giorni precedenti l’arrivo nel Paese saranno sottoposti ad un regime di quarantena di 14 giorni. Per maggiori informazioni e consigli pratici in merito al COVID-19 (nuovo coronavirus), si rimanda al relativo Focus sulla homepage di questo sito.

TANZANIA – Al fine di prevenire la diffusione del COVID-19 (nuovo coronavirus), il governo della Tanzania e quello semiautonomo di Zanzibar hanno disposto controlli su tutti i passeggeri in arrivo negli aeroporti internazionali e nel porto di Zanzibar. Tutte le persone che mostrano sintomi sospetti vengono testate per il coronavirus e se positive possono essere messe in quarantena. La situazione dei voli dall’Italia per Zanzibar è al momento stabile (non sono previste sospensioni) ma può essere soggetta a rapide evoluzioni. Si raccomanda di verificare lo stato del volo con la propria compagnia aerea prima di recarsi in aeroporto e di monitorare questo sito web per aggiornamenti. La Turchia ha disposto la sospensione del traffico aereo con l’Italia. Chi avesse acquistato un biglietto da/per la Tanzania che prevede uno scalo negli aeroporti della Turchia deve verificare direttamente con la compagnia aerea la sussistenza del volo e la possibilità di imbarco. Altre compagnie aeree potrebbero ridurre la frequenza dei collegamenti aerei tra Italia e Tanzania. Si raccomanda di verificare l’operatività del proprio volo con la compagnia aerea di riferimento, prima di recarsi in aeroporto.

UGANDA – Al fine di prevenire la diffusione del COVID-19, le Autorità dell’Uganda hanno introdotto alcune misure di contenimento, che includono tra l’altro controlli rafforzati tramite scanner termici all’Aeroporto di Entebbe. Sono state disposte differenti misure restrittive a seconda del Paese di provenienza ed al riguardo sono state definite due fasce: Fascia 1 (Cina, Corea, Iran, Italia, Germania, Francia e Spagna) e Fascia 2 (UK, USA, Svezia, Olanda, Svizzera, Norvegia, India e Belgio). I viaggiatori provenienti da uno dei Paesi compresi nella fascia 1 saranno sottoposti ad una quarantena di 14 giorni, a spese del viaggiatore, presso una struttura sanitaria definita dalle locali Autorità. Al riguardo sono stati identificati due centri ad Entebbe (Kazuri Medical Centre presso l’aeroporto e l’Entebbe Regional Referral Hospital) e uno a Naguru (Naguru Regional Referral Hospital). I viaggiatori provenienti da uno dei Paesi compresi nella fascia 2 saranno messi sotto osservazione e sottoposti a periodico controllo sanitario.

BOTSWANA – Al fine di prevenire la diffusione del COIVID-19 (nuovo coronavirus), tutti i passeggeri in arrivo in Botswana vengono sottoposti al controllo termico/sanitario. I casi sospetti (esempio temperatura e/o altri sintomi influenzali) vengono messi in isolamento in una clinica e sottoposti ad ulteriori test. Tali test vengono inviati in Sud Africa ed il paziente rimane in isolamento fino all’arrivo del responso (3-4 giorni circa). In caso di responso negativo, il viaggiatore verrà dimesso. Per maggiori informazioni in merito al COVID-19, si rimanda al Focus sulla home page di questo sito.

CASI

Egitto 55

Algeria 17

Senegal 4

Sudafrica 3

Marocco, Tunisia, Camerun 2

Togo, Nigeria 1

MISURE RESTRITTIVE AI VIAGGI PER ITALIANI

(Per maggiori dettagli si rimanda al sito viaggiaresicuri.it del Ministero degli Affari Esteri. Le misure di Contenimento, infatti, variano da paese a paese e vanno dalla semplice misurazione della temperatura all’arrivo a pratiche di autoisolamento etc..)

Angola/ Divieto

Algeria/ Contenimento

Benin/Quarantena

Botswana/ Contenimento

Ciad/ Quarantena

Congo/Quarantena

Costa d’Avorio/Contenimento

Egitto/ Contenimento-Ricovero

Eritrea/ Quarantena

Etiopia/ Contenimento

Gabon/ Contenimento-Divieto

Gibuti/ Contenimento-Quarantena

Guinea (Conakry) – Quarantena

Kenya/ Contenimento-Quarantena-rimpatrio

Liberia/ Isolamento (14 giorni)

Madagascar/ Divieto-respingimento

Malawi/ Isolamento (14 giorni)

Marocco/ Contenimento-Isolamento

Mauritius/Divieto

Mozambico/ Quarantena

Niger/ Contenimento

Nigeria/Contenimento-Quarantena

R.D. Congo/Contenimento-Quarantena

Senegal/Contenimento-Quarantena

Seychelles/ Divieto

Sierra Leone/ Quarantena

Sudafrica/ Contenimento

Sud Sudan/ Contenimento-Quarantena

Tanzania/ Contenimento-Quarantena

Tunisia/ Contenimento-Isolamento

Uganda/ Quarantena

Zambia/ Contenimento-Quarantena

Zimbabwe/ Contenimento



__di


Pubblicato il


Leggi anche