Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Doing Business 2020: 5 Paesi dell’Africa tra quelli con maggiori progressi

Ci sono cinque economie africane nella short list dei 20 Paesi al mondo che hanno realizzato i maggiori progressi nel miglioramento del clima degli affari, secondo i dati del rapporto Doing Business 2020 della Banca Mondiale.

Nell’anticipazione fornita prima della presentazione ufficiale del rapporto, che avverrà il  24 ottobre prossimo, Nigeria, Togo, Kenya, Gibuti e Zimbabwe sono le cinque nazioni africane nella top 20 globale che hanno fatto più sforzi e riforme per incentivare il clima degli affari.

Nel caso di Gibuti, viene apprezzata un’importante riforma legislativa che consente di accedere più facilmente al credito, mentre emendamenti al codice del commercio aumenta la protezione dei piccoli investitori, facilita i regolamenti dei litigi, e accelera le formalità.

In Kenya, sono salutati i cambiamenti regolamentari per quanto riguarda i permessi di costruzione, l’allaccio elettrico, l’accesso al credito, il pagamento delle tasse, il regolamento delle insolvenze. Diverse procedure sono facilitate e accelerate grazie all’uso di procedure onlin. Anche i Kenya per i piccoli investitori sono aumentate le misure di protezione.

In Nigeria, è più semplice avviare un’attività grazie ad una nuova piattaforma elettronica che integra l’autorità fiscale e la Corporate Affairs Commission. In alcuni stati del Paese è stata introdotta la digitalizzazione del catasto. E’ diventata più semplice la connessione ad un contratto elettrico. Nelle transazioni portuali è stato lanciato un sistema di pagamento elettronico che accelera le importazioni e le esportazioni.

In Togo è salutata la soppressione dell’obbligo per le srl di far redigere gli statuti da parte di un notaio. L’allaccio alla rete elettrica è meno costoso, esiste adesso un ufficio unico per il trasferimento di proprietà ed è stata migliorata l’informazione per l’accesso al credito.

Per lo Zimbabwe, infine, sono diminuite alcune spese burocratiche e di registrazione, è stato istituito un sistema di monitoraggio online, mentre i finanziatori hanno più potere sulla riorganizzazione aziendale e più garanzie di salvaguardia del capitale.
© Riproduzione riservata

Per approfondire:

Un numero pensato per essere una bussola e aiutare chi si intessa al continente africano a orientarsi nelle tendenze che si profilano – soprattutto sul fronte economico – per i prossimi mesi.



__di


Pubblicato il


Leggi anche