Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Toyota punta sulla Costa d’Avorio

Il governo ivoriano e il costruttore automobilistico giapponese Toyota hanno firmato un accordo per la creazione di un’unità d’assemblaggio entro la fine del 2019 nel Paese dell’Africa occidentale.

E’ uno dei risultati della Conferenza di Tokyo sullo sviluppo africano (TICAD7) svoltasi la settimana scorsa, e alla quale ha partecipato una delegazione ivoriana guidata dal primo ministro Amadou Gon Coulibaly.

L’accordo firmato dal ministro dei Trasporti ivoriano, Amadou Koné, e dall’amministratore di Toyota Ichiro Kashitani, prevede l’avvio del processo di realizzazione della fabbrica entro la fine del 2019.

Già presente in Sudafrica e in Egitto, in fase di trattative in Ghana, Toyota ha scelto la Costa d’Avorio perché “i progressi economici realizzati sono rassicuranti e sono stati determinanti per la scelta della meta dove andare” ha detto Kashitani.

“L’Africa è una destinazione d’investimento promettente per le imprese giapponesi” ha affermato il primo ministro Shinzo Abe in apertura della Conferenza TICAD 7 il 28 agosto a Yokohama e durante la quale sono stati annunciati 3,5 miliardi di dollari di nuovi investimenti giapponesi nel continente africano.

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

Con l’archiviazione nel 2012 della fase più acuta della crisi politica e sociale iniziata dieci anni prima, la Costa d’Avorio ha innestato una marcia che pare inarrestabile, benché le sfide non manchino.



__di


Pubblicato il


Leggi anche