Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Banca africana di sviluppo adotta lo swahili per i suoi documenti

AFRICA – La Banca africana di sviluppo (AfDB) ha stabilito di pubblicare tutti i propri documenti anche in swahili (o anche kiswahili), lingua diffusa in gran parte dell’Africa orientale, centrale e meridionale.

A dirlo è stato il presidente dell’AfDB Akinwumi Adesina, precisando che la decisione è stata presa per consentire a quante più persone possibile di leggere e comprendere le operazioni della banca.

“Abbiamo deciso che tutti i nostri documenti saranno ora prodotti anche in kiwahili per offrire ai parlanti di questa lingua l’opportunità di acquisire conoscenze sulle attività della banca che mirano a sollevarli dalla povertà”, ha detto Adesina.

“Se la nostra gente parla kiswahili perché non dovremmo quindi produrre i nostri documenti in una lingua che tutti possono leggere e comprendere? – ha aggiunto ancora il presidente dell’AfDB- Vogliamo che tutti acquisiscano una maggiore conoscenza delle attività della banca usando la loro lingua”.

“Dovremmo essere orgogliosi delle nostre lingue, dobbiamo essere orgogliosi delle nostre radici, dobbiamo essere orgogliosi della nostra identità”, ha sottolineato Adesina.

Il kiswahili è lingua ufficiale in Kenya, Repubblica democratica del Congo Rwanda, Tanzania e Uganda nonché una delle lingue ufficiali dell’Unione Africana ed è stato recentemente adottata anche dalla Comunità di sviluppo dell’Africa australe (SADC). Secondo le stime è la prima lingua per circa 15 milioni di persone e la seconda lingua per circa altri 90 milioni di persone.

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

Un numero dedicato alla Banca africana di sviluppo (AfDB), che sta diventando sempre di più anello di congiunzione tra mondo privato e settore pubblico, finanziando i grandi lavori necessari a colmare il gap continentale.



__di


Pubblicato il


Leggi anche