Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Zimbabwe: passi in avanti verso cancellazione debito

Lo Zimbabwe è in procinto di cancellare il suo debito di 605 milioni di dollari con la Banca africana di Sviluppo (AfDB). Tale sviluppo consentirà al Paese di iniziare ad accedere ai fondi dalla banca all’inizio del prossimo anno, ha detto il ministro delle Finanze e dello sviluppo economico, Mthuli Ncube.

Parlando con la stampa a margine della 54ma riunione del consiglio di amministrazione dell’AfDB, Ncube ha dichiarato che il Paese rispetta i requisiti che gli consentiranno di accedere ai fondi.

“Ci aspettiamo il finanziamento tra la fine di gennaio e febbraio dell’anno prossimo perché la roadmap richiede programmi monitorati dal personale del Fondo Monetario Internazionale (Fmi) e ci siamo registrati per passare le date dei test e l’ultima data di test è a dicembre o gennaio del prossimo anno; e in quel momento, se tutto andrà bene, finalmente potremo avere accesso ai fondi” ha detto Ncube.

La scorsa settimana, il consiglio dell’AfDB ha approvato lo Zimbabwe Country Brief, che fornisce un documento di programmazione necessario alla banca per continuare il suo impegno con Harare per quanto riguarda gli arretrati. Ncube ha detto che l’approvazione dello Zimbabwe Country Brief, “è una pietra miliare verso la strategia di liquidazione degli arretrati del debito”.
© Riproduzione riservata

Per approfondire:

Un Paese che nell’ultimo anno ha imboccato un percorso di rinnovamento ancora tutto da valutare ma sicuramente interessante da seguire.

Un numero dedicato alla Banca africana di sviluppo (AfDB), che sta diventando sempre di più anello di congiunzione tra mondo privato e settore pubblico, finanziando i grandi lavori necessari a colmare il gap continentale.



__di


Pubblicato il


Leggi anche