Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Rwanda: in crescita il business delle conferenze

Gli introiti legati all’organizzazione di conferenze regionali ed internazionali in Rwanda quest’anno dovrebbero aumentare dell’8%.

Kigali è da qualche tempo meta di numerosi appuntamenti di alto livello che richiamano il settore privato, il mondo politico, il mondo della finanza o le istituzioni internazionali.

Secondo il Rwanda Convention Bureau, nel 2018 le conferenze hanno fatto guadagnare un reddito di 74 milioni di dollari. Per il 2019, l’obiettivo è di superare 88 milioni di dollari.

Sono  già in programma 225 conferenze internazionali nel 2019. Negli ultimi tre mesi Kigali è stata sede di grandi eventi come la Conferenza internazionale per la giornata delle donne, l’African CEOs forum, o ancora l’Africa Health Agenda International Conference. I congressi in arrivo prevedono tra l’altro il vertice Transform Africa  e la Conferenza internazionale sull’Aids e sulle infezioni sessualmente trasmissibili in Africa.

Il Rwanda racchiude le condizioni idonee per essere una delle destinazioni migliori dove tenere conferenze internazionali, soprattutto per l’Africa: un clima di pace e di stabilità, sicurezza, buone strutture per l’hospitality, tecnologie di comunicazione avanzate, buone infrastrutture e soprattutto infrastrutture adatte ai grandi raduni internazionali.

Nel maggio del 2018 la International Congress and Convention Association aveva designato il Rwanda la terza destinazione africana più popolare per l’accoglienza di meeting internazionali.

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

I documenti programmatici messi a punto da Kigali sono stati rispettati, la vita media si è alzata, i poveri sono diminuiti ed è cresciuto il peso a livello regionale. Restano da risolvere alcune criticità cercando di mettere in archivio i fantasmi del passato.



__di


Pubblicato il


Leggi anche