Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

L’Africa nuova, alla Farnesina un successo l’incontro dedicato al Ghana

Si è rivelato un successo, l’incontro organizzato venerdì alla Farnesina dall’Ufficio italiano per la promozione tecnologica e degli investimenti (ITPO ITaly) dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale (UNIDO) insieme al Ministero degli Affari Esteri e della cooperazione internazionale per presentare alle aziende italiane le opportunità d’investimento nel settore della green economy, delle infrastrutture e dell’industria agro-alimentare – , come testimoniato dagli oltre 350 B2B organizzati.

“Credo che l’incontro di oggi sia un importante passo in avanti nei rapporti tra Italia e Ghana, che produrrà osservazioni concrete – detto aprendo i lavori del Ghana Trade & Investment Forum il segretario generale del ministero degli Affari esteri, Michele Valensise – è un piacere vedere il successo del nostro appello e per questo possiamo già pensare di mettere in cantiere una missione di sistema per i prossimi mesi”.

Un’anticipazione, quest’ultima, confermata anche dal presidente dell’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane (ICE), Riccardo Maria Monti, il quale ha inoltre sottolineato la necessità di individuare con maggiore precisione i settori che in Ghana possono rivelarsi d’interesse per le aziende italiane.

Monti ha inoltre rivelato l’intenzione dell’ICE di voler aprire un proprio ufficio ad Accra nei prossimi mesi, oltre ad aver dichiarato come l’ente italiano stia negoziando con l’Agenzia ghanese per la promozione degli investimenti (GIPC) un accordo il cui obiettivo sarà quello di favorire ulteriormente le relazioni commerciali bilaterali tra Italia e Ghana.

“Nonostante le relazioni tra i nostri due Paesi siano già ottime, il commercio bilaterale è ancora al di sotto delle sue potenzialità – ha concluso il suo intervento Monti – Credo che esistano tutte le condizioni per fare in modo che il volume degli scambi bilaterali aumenti di almeno dieci volte in pochi anni”.

L’ambasciatore italiano ad Accra, Laura Carpini, ha ricordato come il Ghana sia tra i paesi dell’Africa che gode della maggiore stabilità politica e abbia una società sostanzialmente tranquilla e pacifica, con una classe media in crescita, il che lo rende una delle destinazioni “potenzialmente più appetibili” per le aziende italiane, che inserendosi nel mercato ghanese possono inoltre approfittare della sua strategica posizione regionale in Africa occidentale per valutare la possibilità di recarsi anche nei paesi vicini.

Ringraziando le autorità italiane per l’opportunità offerta alle aziende ghanesi di presentarsi alla comunità imprenditoriale nostrana l’ambasciatore del Ghana a Roma, Evelyn Anita Stokes-Hayford, ha dichiarato che l’iniziativa è “una dimostrazione della speciale amicizia esistente tra Ghana e Italia”, aggiungendo tuttavia di sapere bene “che tale amicizia non può essere data per scontata ed è per questo che l’ampia partecipazione della comunità imprenditoriale italiana al Ghana Trade & Investment Forum rappresenta un segnale importante per lo sviluppo ulteriore delle nostre relazioni”.



__di


Pubblicato il


Leggi anche