Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Mozambico: Fiera di Maputo, il viceministro Calenda al taglio del nastro

Il viceministro per lo Sviluppo Economico, Carlo Calenda, parteciperà il 25 agosto prossimo in rappresentanza del governo italiano alla cerimonia d’apertura della Fiera internazionale di Maputo (FACIM 2014). La manifestazione a carattere plurisettoriale è considerata il principale evento economico a livello internazionale in Mozambico: si svolgerà fino al 31 agosto e vedrà la partecipazione di circa 90 aziende italiane, la più alta mai registrata dagli organizzatori a questo evento.

A confermare a InfoAfrica la presenza del viceministro Calenda alla cerimonia d’apertura è stata la responsabile dell’Ufficio commerciale dell’Ambasciata d’Italia a Maputo, Francesca Blasone, ricordando che nella sua visita in Mozambico il rappresentante del governo italiano sarà accompagnato anche da una delegazione di imprenditori in modo da promuovere ulteriormente le relazioni commerciali bilaterali.

Anche se l’agenda del viceministro non è definitiva e molti appuntamenti devono essere ancora confermati, sono intanto già pianificati gli incontri con il ministro dell’Industria e del commercio mozambicano, Armando Inroga, e con il viceministro dei Trasporti, Eusébio Saíde.

Copertina Mozpicc

Conosci meglio il Mozambico

La Fiera sarà inaugurata ufficialmente dal presidente mozambicano Armando Guebuza e da altri rappresentanti del governo di Maputo. Dopo l’inaugurazione della FACIM, Calenda parteciperà ad una cerimonia del taglio del nastro presso il padiglione dedicato alle imprese italiane, presso il quale si svolgeranno una serie di iniziative organizzate dall’Ambasciata e alle quali saranno presenti tutti gli operatori, sia le aziende partecipanti alla fiera sia gli imprenditori che accompagneranno il viceministro nella sua visita.

Francesca Blasone ha infatti sottolineato come per la prima volta quest’anno la massiccia presenza di imprese italiane partecipanti alla FACIM abbia spinto gli organizzatori ad allestire appositamente un padiglione dedicato all’Italia.

“Solitamente, per ovvi motivi storici, il Portogallo è stato sempre l’unico ad avere un intero padiglione dedicato, mentre gli altri Paesi hanno alcuni stand – ha ricordato Blasone – Quest’anno l’Italia è l’unico Paese insieme al Portogallo ad avere un intero padiglione dedicato alle proprie imprese e, grossomodo, la presenza delle aziende provenienti dai due Paesi si equivale, rappresentando in termini numerici la partecipazione internazionale più numerosa”.

La presenza italiana alla FACIM è stata organizzata dall’Istituto nazionale per il commercio estero (ICE) con il supporto dell’Ambasciata d’Italia. Tra le aziende italiane che partecipano all’esposizione, i settori maggiormente rappresentati sono soprattutto quello delle infrastrutture e delle costruzioni, delle consulenze, l’energia, la logistica e dei prodotti alimentari. [MV]



__di


Pubblicato il


Leggi anche