Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Africa Investment Forum per favorire progetti bancabili

(dal nostro inviato a Johannesburg) “Questo forum non è un evento, è una piattaforma per favorire transazioni e spingere progetti bancabili”: così ha detto Akinwumi Adesina, presidente della Banca Africana di sviluppo (AfDB) aprendo questa mattina a Johannesburg il primo Forum per gli investimenti in Africa (Africa investment forum).

Parlando di fronte ad una platea di 800 persone, tra cui capi di Stato e di governo, amministratori delegati di grandi compagnie internazionali e delegazioni provenienti da ogni angolo del pianeta, Adesina ha ribadito che l’Aif intende essere luna piattaforma tra operatori e istituzioni affinché “gli investimenti in Africa possano avere un atterraggio morbido: non sono qui da solo ma con molti partner in rappresentanza di grandi istituzioni finanziarie africane e internazionali”.

Di momento storico e evento visionario ha parlato anche il presidente dell’Africa Export-Import Bank (Afreximbank), Benedict Oramah.

“Questa iniziativa si sarebbe dovuta tenere anni fa, ma meglio ora che mai – ha detto Oramah – L’Aif è il rinnovo dell’immagine dell’Africa: dopo anni in cui il racconto è stato caratterizzato da dolore, sofferenza, crisi e guerra, ora stiamo dicendo al mondo che l’Africa è una terra di investimenti, di sviluppo di crescita e di profitto”.

Il presidente di Afreximbank ha inoltre evidenziato le forze interne al continente stesso, sia in termine di finanza sia in termini di commercio: “I soldi li abbiamo. Ad oggi ci sono 800 miliardi di dollari nei fondi pensione che diventeranno 1300 miliardi nel 2030. A fianco a questo poi dobbiamo spingere il commercio e gli investimenti intra-africani. Sarà questo a dare vere risorse al continente”.

L’Africa Investment Forum, è una piattaforma unica in cui progetti già curati, in stato avanzato e i cui fattori di rischio sono stati affrontati vengono portati di fronte agli investitori.

Il Forum ha curato un totale di 230 progetti per un valore di oltre 208 miliardi di dollari che coprono diversi settori: energia, infrastrutture, trasporti e servizi pubblici, industria, agricoltura, TIC e telecomunicazioni, acqua e servizi igienico-sanitari, sanità e istruzione.

Venticinque sessioni del consiglio direttivo cureranno, vaglieranno e assicureranno che i progetti siano bancabili e raggiungano la chiusura finanziaria. Un totale di 61 accordi stimati in oltre 40 miliardi di dollari saranno presenti in Boardroom Session, mentre altre offerte per un valore di 28 miliardi di dollari saranno esposte agli investitori in una Gallery Walk.

Il Forum comprende anche una piattaforma di co-garanzia che svilupperà e dispiegherà strumenti innovativi per ridurre il rischio sugli investimenti del settore privato su larga scala, aumentando così la fiducia degli investitori.

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

Un numero dedicato alla Banca africana di sviluppo (AfDB), che sta diventando sempre di più anello di congiunzione tra mondo privato e settore pubblico, finanziando i grandi lavori necessari a colmare il gap continentale.



__di


Pubblicato il


Leggi anche