Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Costa d’Avorio: obiettivo trasformare localmente il 50% del cacao entro il 2020

Trasformare localmente il 50% della produzione di cacao, il fiore all’occhiello dell’economia ivoriana, entro il 2020: è questo l’obiettivo del governo della Costa d’Avorio, e in particolare del ministero dell’Agricoltura del Paese dell’Africa Occidentale.

“Il nostro Paese ambisce a portare la percentuale della trasformazione di cacao dal 33 al 50% entro il 2020” ha detto Mamadou Sangafowa Coulibaly, il ministro dell’Agricoltura, nel primo giorno delle “Giornate nazionali del Cacao e del Cioccolato” che si stanno svolgendo in questo periodo nella capitale economica, Abidjan.

Attualmente, 580.000 tonnellate di cacao sono oggetto di trasformazione, rispetto ad una produzione locale di 21 milioni di tonnellate registrata nell’ultima stagione. Sono 12 le unità di trasformazione industriale attive sul territorio nazionale.

Il ministro ha ricordato gli incentivi concessi agli operatori del comparto della trasformazione, come agevolazioni fiscali e le quote riservate all’export; ha anche sottolineato che sono in corso discussioni con istituti finanziari, in particolare la Banca africana per lo sviluppo e la Banca Mondiale, e programmi dì investimenti per la creazione di agropoli per il caffè e il cacao.

Durante l’ultima stagione, la Costa d’Avorio ha mantenuto il suo primato mondiale con 2,019 tonnellate. Le risorse del cacao rappresentano il 20% del Pil e il 50% dei proventi delle esportazioni. Circa 6 milioni di ivoriani lavorano nel settore del cacao.

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

Con l’archiviazione nel 2012 della fase più acuta della crisi politica e sociale iniziata dieci anni prima, la Costa d’Avorio ha innestato una marcia che pare inarrestabile, benché le sfide non manchino.



__di


Pubblicato il


Leggi anche