Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Mozambico: inaugurata raffineri‬a per la lavorazione dello zucchero di canna

La società sudafricana Tongaat Hulett, attiva nella produzione di zucchero, ha realizzato una nuova raffineria nell’impianto di Xinavane, ad 80 chilometri a nord dalla capitale Maputo.
Il costo della nuova struttura è pari a circa 36 milioni di euro (550 milioni di rand) e avrà lo scopo di trasformare lo zucchero grezzo di canna in zucchero bianco raffinato per una produzione complessiva di 90mila tonnellate all’anno.
In base a quel che viene reso noto, la produzione sarà avviata a partire da settembre 2018.
Il Mozambico, secondo quel che viene reso noto dalla società in un comunicato stampa, è un mercato emergente ed è a corto di zucchero raffinato, tanto da essere costretto a importarne il 90%. Tuttavia il consumo annuale in Mozambico è ancora piuttosto basso, con una media di 9 chilogrammi a persona rispetto ai 21 kg dello Zimbabwe.
“La costruzione della raffineria servirà ad integrare tecnologia e macchinari per produrre zucchero di alta qualità e soddisfare le richieste dei nostri clienti”, si legge nella nota della società.
L’impianto di Xinavane produce già 250mila tonnellate di zucchero di canna all’anno.

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

È la chiave di volta dello sviluppo dell’Africa: dopo anni di abbandono e di trascuratezza l’Agricoltura è tornata ad essere considerata la Risorsa del continente. Sacrificata sull’altare della crescita industriale, della sete di materie prime e della finanza, l’agricoltura è tornata ad attirare l’attenzione di governi e comunità economica, ma anche di donors per lo sviluppo.



__di


Pubblicato il


Leggi anche