Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Tunisia 2020: firmati oltre trenta accordi

Una trentina di accordi firmati, una cerimonia lunga due ore nel salone presidenziale del Palazzo dei congressi di Tunisi, la presenza del primo ministro Youssef Chahed e del ministro degli Investimenti Fadhel Abdelkefi. Ieri pomeriggio la Tunisia ha raccolto il primo dividendo del sostegno internazionale che cerca con doni e impegni di investimento per alcuni miliardi di euro.

La Banca europea per gli investimenti (BEI) ha annunciato un sostegno straordinario  di 2,5 miliardi di euro: “Una misura eccezionale – ha detto Werner Hoyer, presidente della BEI – ma di fronte alle sfide che il Paese ha di fronte, è nostra responsabilità agire presto e con decisione per ridare fiducia agli investitori pubblici e privati”.

L’investimento della BEI riguarderà i prossimi quattro anni  e sarà dedicato al sostegno dell’imprenditoria privata, delle infrastrutture sostenibili, degli alloggi popolari, dell’energia, dell’educazione e della formazione dei giovani.

Hoyer ha poi firmato diversi accordi di finanziamento per un totale di 389 milioni di euro. Di questi 100 milioni andranno a Tunisie Telecom a sostegno della rete mobile 4G; 123 milioni andranno alla costruzione del ponte di Biserta, una via urbana di 9,5 chilometri; altri 50 milioni a sostegno del credito alle imprese; 69,6 milioni al progetto Depolmed, per preservare la qualità delle acque del litorale mediterraneo tunisino; 46,5 milioni andranno alla Steg per migliorare la qualità della rete di distribuzione elettrica.

Altri accordi cono stati firmati con l’Unione Europea, la Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo, l’Agenzia tedesca per la cooperazione, l’Ambasciata Svizzera e l’Ambasciata francese. [GB]

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

cover-novembre2016

 



__di


Pubblicato il


Leggi anche