Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

FMI prevede crollo del pil nella regione sub-sahariana

Nel 2020, il Pil dell’Africa sub-sahariana potrebbe ridursi del 3,2% a causa dell’impatto della pandemia di Covid-19. Ad annunciarlo è stato il Fondo monetario internazionale nel suo aggiornamento sulle prospettive economiche mondiali.

Una contrazione pari al doppio rispetto alle previsioni precedenti rilasciate ad aprile, quando per la regione si stimava un calo dell’1,6%. Secondo l’FMI, il prodotto interno lordo è poi atteso dover rimbalzare del 3,4% nel 2021: anche questo un dato inferiore rispetto alle previsioni di aprile, quando per il prossimo anno si attendeva una crescita del 4,1%.

Continuando a leggere i dati dell’ultimo aggiornamento del World Economic Outlook, il Pil in Sudafrica, l’economia più avanzata del continente, potrebbe contrarsi dell’8%, un calo maggiore rispetto alla previsione del 5,8% fatta ad aprile. Il rigoroso lockdown a livello nazionale, imposto alla fine di marzo per frenare la diffusione del nuovo coronavirus, ha drasticamente ridotto la produzione in settori chiave come l’estrazione mineraria e la vendita al dettaglio, deprimendo ulteriormente un’economia già in recessione e che nel 2021 dovrebbe registrare una crescita del 3,5%.

Anche per il principale esportatore di petrolio dell’Africa, la Nigeria, l’Fmi ha previsto una significativa contrazione economica, con il Pil che quest’anno dovrebbe registrare un calo del 5,4% e riprendere a crescere il prossimo del 2,6%. La Nigeria affronta difficoltà economiche non solo a causa dell’epidemia di coronavirus, ma anche a causa di un forte calo dei prezzi del greggio. Il mese scorso il ministro delle Finanze ha dichiarato che l’economia potrebbe calare fino all’8,9% nel 2020. [Redazione InfoAfrica] © Riproduzione riservata

Per approfondire:

La diffusione di covid-19 impone sostenibilità vera e nuovi modelli di sviluppo



__di


Pubblicato il


Leggi anche