Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Rinviata entrata in vigore area continentale di libero scambio

L’accordo per l’istituzione dell’Area continentale africana di libero scambio (AfCFTA) non entrerà in vigore il prossimo 1° luglio, come inizialmente previsto, a causa della pandemia di coronavirus.

A comunicarlo nel corso di un’intervista su un giornale ghanese è stato il segretario generale dell’AfCFTA, Wamkele Mene, senza tuttavia specificare se sia stata ipotizzata una nuova data.

“Nelle attuali circostanze non sarà possibile ovviamente iniziare gli scambi il 1° luglio – ha detto Mene – Resta comunque l’impegno e la volontà politica di integrare il mercato africano e attuare l’accordo come previsto”.

L’accordo sull’accordo continentale di libero scambio, siglato a Kigali in occasione del vertice dell’Unione africana del 21 marzo 2018, è stato finora firmato da 54 Stati membri dell’Unione Africa (con sola eccezione dell’Eritrea): di questi, 27 hanno depositato il loro strumento di ratifica.

L’intesa stabilisce l’istituzione di una zona di libero scambio, che prevede l’eliminazione di dazi e quote sul 90% delle merci che attraversano i confini interni al continente, coinvolgerà 1,2 miliardi di persone per un prodotto interno lordo (Pil) stimato in 2.500 miliardi di dollari con l’obiettivo di aumentare la quota del commercio intra-africano, attualmente pari a circa il 17-18% del totale del commercio estero dei Paesi africani. [Redazione InfoAfrica] © Riproduzione riservata

Per approfondire:

La diffusione di covid-19 impone sostenibilità vera e nuovi modelli di sviluppo



__di


Pubblicato il


Leggi anche