Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

    captcha

    Coronavirus: casi e restrizioni in Africa, aggiornamento del 6 Aprile

    AFRICA – (aggiornamento del 6 Aprile) Resta controllata la diffusione del coronavirus Covid-19 in Africa, secondo gli ultimi dati diffusi dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

    Anche in Sudafrica, primo paese del continente per numeri di casi arrivati a 1585, la crescita avviene molto lentamente. E fatto salvo una decina di paesi che contano qualche centinaio di casi, gran parte del continente registra poche decini di casi.

    Sul fronte delle misure di limitazione, nelle ultime 48 ore si è registrata la chiusura delle frontiere terrestri e la sospensione dei voli da parte dell’Algeria, che ha introdotto anche procedure di isolamento di alcuni centri abitati dove si sono verificati focolai. 

    E’ bene evidenziare che da giorni ormai  il Ministero degli Esteri ha pubblicato il seguente avviso relativo a tutte le destinazioni nel mondo:

    “In base alla normativa vigente, sono VIETATI tutti i viaggi e gli spostamenti per turismo all’estero come sul territorio nazionale. Visita il sito www.governo.it per consultare la normativa in vigore. La dichiarazione dell’OMS con cui si classifica COVID-19 come “pandemia” sta comportando l’adozione di misure restrittive (sospensione del traffico aereo, divieto di ingresso, respingimento in frontiera, quarantena obbligatoria, accertamenti sanitari) da parte di tutti i Paesi del mondo, con scarso o nessun preavviso. SI RACCOMANDA DI EVITARE OGNI VIAGGIO/SPOSTAMENTO NON ESSENZIALE. Il rientro in Italia è consentito per ragioni di ASSOLUTA URGENZA (DPCM 22 marzo 2020). Chi rientra in Italia dall’estero deve sottoporsi ad ISOLAMENTO FIDUCIARIO per 14 giorni. Per maggiori informazioni: http://www.viaggiaresicuri.it/approfondimento/saluteinviaggio/coronavirus/L’Italia”

    NOVITA’ DEL 6 APRILE

    ALGERIA – In risposta all’emergenza sanitaria causata da COVID-19, dal mese di gennaio 2020 le Autorità algerine hanno adottato varie misure preventive e di controllo per evitare la diffusione del contagio. Da ultimo, le autorità algerine hanno decretato, in particolare: 1) la chiusura di tutte le frontiere terrestri, salvo casi eccezionali da concordare di comune accordo con i Governi dei Paesi interessati: a chi sarà eccezionalmente consentito l’ingresso sarà imposta una quarantena obbligatoria per 14 giorni, in una struttura individuata dall’autorità sanitaria competente; 2) la sospensione di tutti i voli internazionali e di tutti i collegamenti marittimi da e per l’Algeria, ad eccezione di voli specialmente autorizzati; 3) nella wilaya di Blida: obbligo di confinamento domiciliare generale; ad eccezione di casi espressamente autorizzati dalla Gendarmeria nazionale, tutti gli spostamenti da e per Blida sono vietati; 4) nelle wilaya di Algeri, Ain Defla, Bejaia, Orano, Setif, Tipaza, Tizi-Ouzou, Tlemcen, Medea: obbligo di confinamento domiciliare dalle ore 15:00 alle ore 7:00; in tutte le altre wilaya: obbligo di confinamento domiciliare dalle ore 19:00 alle ore 07:00; 5) divieto di raggruppamenti di più di due persone; 6) obbligo di mantenere una distanza di almeno un metro in tutti i luoghi in cui sia prevista l’accoglienza del pubblico; 7) chiusura delle scuole di ogni ordine e grado; 8) chiusura delle moschee e dei luoghi di culto; 9) sospensione di tutti i servizi di trasporto pubblico e privato (taxi) urbano, interurbano e tra wilaya; 10) sospensione dei voli nazionali; 11) sospensione degli eventi culturali, sportivi e fieristici; 12) chiusura di tutti i bar, i ristoranti e di tutte le attività commerciali, ad esclusione di attività essenziali. Si attira l’attenzione dei connazionali che in caso di violazione di tali misure sono previste sanzioni penali. Si raccomanda ai connazionali che si trovano in Algeria di attenersi scrupolosamente alle indicazioni delle autorità sanitarie locali pubblicate sul sito del Ministero della Salute, della popolazione e della riforma ospedaliera (www.sante.gov.dz) e sul portale web dedicato (http://covid19.sante.gov.dz/fr). Si raccomanda ai connazionali di seguire i media locali (si suggerisce www.aps.dz) per tutti gli aggiornamenti e di attenersi alle indicazioni delle autorità locali. Per ogni informazione e richiesta, le autorità algerine hanno altresì attivato il numero verde 3030, oltre ai numeri verdi della Protezione Civile:1021 o 14. Si ricorda, infine, che sul sito dell’Ambasciata sono presenti ulteriori informazioni in costante aggiornamento alla seguente pagina: https://ambalgeri.esteri.it/ambasciata_algeri/it/ambasciata/news/dall_ambasciata/2020/03/coronavirus-covid-19-come-informarsi.html

    CASI

    I casi seguenti sono quelli ufficialmente confermati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS/WHO):

    PaeseCasi
    PaeseCasi
    Sudafrica1585
    Mayotte147
    Algeria1251 
    Niger144
    Egitto1070
    Kenya122
    Marocco960
    Guinea 111
    Camerun 555
    Rwanda102
    Tunisia553
    Madagascar70
    Reunion334 
    Gibuti59
    Burkina Faso302
    Uganda48
    Costa d’Avorio245
    Repubblica del Congo 45
    Senegal219
    Zambia, Togo, Mali39
    Nigeria210
    Etiopia38
    Ghana205
    Tanzania (20), Guinea Equatoriale (16), Eritrea (20), Namibia (14), Gabon (21), Benin (13), Libia (18), Sudan (12), Guinea Bissau (18)10-30
    Mauritius196
    Repubblica del Centrafrica, Mozambico, Eswatini, Seychelles, Liberia, Ciad, Zambia Capo Verde, Mauritania, Angola, Zimbabwe,Somalia, Gambia, Botswana, Burundi, Malawi<10
    R. D. Congo148


    MISURE RESTRITTIVE AI VIAGGI PER ITALIANI

    (Per maggiori dettagli si rimanda al sito viaggiaresicuri.it del Ministero degli Affari Esteri. Le misure di Contenimento, infatti, variano da paese a paese e vanno dalla semplice misurazione della temperatura all’arrivo a pratiche di autoisolamento etc..)

    Angola/ Divieto

    Algeria/ Chiusura frontiere-sospensione voli

    Benin/Chiusura frontiere-restrizione visti – Quarantena

    Botswana/ Divieto

    Burundi/ sospensione voli – Quarantena

    Capo Verde – Sospensione voli-Contenimento

    Camerun – Divieto

    Centrafrica Repubblica – Quarantena

    Ciad/ Divieto

    Comore/ Chiusura confini

    Congo/Quarantena

    Costa d’Avorio/Contenimento

    Egitto/ Chiusura aeroporti- Contenimento-Ricovero

    Eritrea/ Quarantena

    Etiopia/ Quarantena-Sospensione voli- 

    Gabon/ Contenimento-Divieto

    Gambia/ Contenimento

    Ghana/ Divieto

    Gibuti/ Divieto

    Guinea Bissau/ Contenimento

    Guinea (Conakry)/ Quarantena

    Guinea Equatoriale/ Divieto

    Kenya/ Divieto

    Liberia/ Isolamento (14 giorni)

    Madagascar/ Divieto-respingimento

    Malawi/ Isolamento (14 giorni)

    Marocco/ Sospensione collegamenti con estero – Contenimento-Isolamento

    Mauritius/Divieto

    Mozambico/ Quarantena-blocco visti

    Niger/ Quarantena

    Nigeria/Chiusura voli – Contenimento-Quarantena

    Rwanda/ Controlli-Monitoraggio (con spese a carico)

    R.D. Congo/Contenimento-Quarantena

    Senegal/Contenimento-Quarantena

    Seychelles/ Divieto

    Sierra Leone/ Quarantena

    Somalia/ Sospensione voli

    Sudafrica/ Divieto

    Sudan/ Coprifuoco – sospensione Visti- chiusura frontiere

    Sud Sudan/ Chiusura frontiere internazionali – Divieto – Contenimento-Quarantena

    Tanzania/ Contenimento-Quarantena

    Tunisia/ Divieto

    Uganda/ Sospensione voli – Quarantena

    Zambia/ Sospensione voli – Contenimento-Quarantena

    Zimbabwe/ Contenimento



    __di


    Pubblicato il


    Leggi anche