Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Rep.dem. Congo: ad azienda russa incarico per la trasformazione digitale

Il fornitore russo Novie Oblatchnie Tekhnologii è stato assunto dalle autorità congolesi per occuparsi della trasformazione digitale delle strutture dello Stato.

Questo accordo è frutto della recente conferenza economica Russia-Africa tenutasi a Sochi la scorsa settimana.

La società russa, specializzata in soluzioni software, fornirà a Kinshasa il pacchetto MyOffice e la creazione di cloud per amministrazioni e aziende. Le tecnologie MyOffice sono compatibili con altri software su qualsiasi tipo di dispositivo.

L’accordo prevede inoltre da parte del partner russo il sostegno ad iniziative in ambito educativo, attraverso la fornutura della versione speciale “MyOffice Education”.

“La Repubblica Democratica del Congo è un Paese dal potenziale immenso. E’ abitato da giovani attivi, che hanno fra i 13 e i 25 anni, che hanno bisogno di educazione, e sono pronti a dispiegare importanti sforzi per lo sviluppo del proprio Paese” ha dichiarato Dmitri Komissarov, direttore generale di Novie Oblatchnie Tekhnologii.

L’intesa è stata incoraggiata dal ministro per le Comunicazioni e i Media della federazione russa, Konstantin Noskov.  

“L’Africa è uno degli orientamenti promettenti per lo sfruttamento delle tecnologie russe” ha detto il ministro, sostenendo che il suo dicastero sta facendo intensi sforzi per creare condizioni favorevoli allo sviluppo delle imprese russe in Africa e nella regione, e appoggia le iniziative del settore privato.

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

Un numero dedicato a un Paese molto particolare, la Repubblica democratica del Congo, ricchissimo di materie prime che deve ancora imboccare un chiaro percorso di sviluppo

Utilizzare risorse esistenti e Ict nel rispetto dell’uomo e dell’ambiente, questo misurerà l’‘intelligenza’ dei centri futuri. Con un monito: evitare isole tecnologiche nel deserto. Con un vantaggio: non avere un forte passato urbanistico a cui dover rendere conto.



__di


Pubblicato il


Leggi anche